Arrestati i fratelli Giuseppe e Pasquale Palamara. Ecco tutte le accuse

Agli imprenditori edili sequestrate auto di lusso, un immobile e 1,3 milioni di euro in contanti

Milano, 10 aprile 2024 -  Arrestati i fratelli Giuseppe e Pasquale Palamara, imprenditori nel settore edile e movimentazione terra, dalla Guardia di Finanza   con le accuse di bancarotta, autoriciclaggio e sottrazione fraudolenta di beni.

L’arresto è avvenuto nell'ambito di una inchiesta in cui sono indagate 9 persone coordinata dal pm della dda milanese Sara Ombra. L'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata firmata dal gip Luigi Iannelli.

Ai due fratelli, imparentati con la famiglia Ferraro di Melito di Porto Salvo e Africo, in Calabria, sono stati sequestrati un immobile, auto di lusso e disponibilità finanziarie per un valore di 1,3 milioni di euro.

I fratelli Palamara risiedono sul lago Maggiore in provincia di Novara, uno ad Arona e l'altro a Meina, quest'ultimo, emerge dalle indagini, nella villa che fu di proprietà di Santo Salvatore Ferraro, ritenuto vicino a Giacomo Zagari, vertice della locale nel Varesotto.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro