“Giustizia per Leone”: a Milano il presidio degli animalisti per il gattino scuoiato vivo

Diverse centinaia di persone all’Arco della Pace per dire “basta” alla violenza contro gli animali

Il presidio animalista al Arco della Pace
Il presidio animalista al Arco della Pace

Milano – Presidio animalista all’Arco della Pace, oggi domenica 14 gennaio, per ricordare il gattino Leone, scuoiato vivo e lasciato agonizzante in strada ad Angri, in Campania. Ma non solo: i manifestanti, alcune centinaia, hanno chiesto a gran voce, anche con molti cartelloni e striscioni, la fine delle violenze contro gli animali. Violenze gratuite che in questi giorni si sono moltiplicate in modo preoccupante: basti pensare all’episodio di Aron, il cane legato e bruciato vivo dal suo padrone a Palermo, o ancora alla vicenda del gattino spinto con un calcio in una fontana da una ragazza ad Alberobello, in Puglia.

Ma gli animalisti non si fermano alle crudeltà fini a se stesse e vanno oltre. I manifestanti hanno protestato contro allevamenti e macelli, sostenendo che “chi ama gli animali non li mangia”. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro