Meteo, l'inverno torna a farsi sentire
Meteo, l'inverno torna a farsi sentire

Cielo azzurro, sole e temperature tiepide. La fine di febbraio ha voluto darci un assaggio di primavera, ma è meglio non abituarsi. Anzi, non mettiamo via sciarpe, cappelli e cappotti perché è in arrivo un'ondata di freddo, che potrebbe addirittura portare la neve. Ma vediamo nel dettaglio cosa aspettarsi dalla prima settimana di marzo. 

Qualche giorno di primavera

Secondo gli esperti de ilMeteo.it, già oggi, nonostante residui spifferi d'aria fresca provenienti dai Balcani, il quadro meteorologico generale si manterrà in gran parte stabile e soleggiato, salvo per qualche nube di passaggio che interesserà alcuni angoli delle nostre Isole maggiori, senza arrecare tuttavia particolari effetti. Le temperature non subiranno variazioni significative, mantenendosi comunque su valori diurni sempre piuttosto gradevoli, specialmente al Centro-Sud. Da martedì 2 a giovedì 4 marzo l'anticiclone prenderà ulteriore energia, riportandosi con forza sul Mediterraneo e garantendo condizioni di tempo stabile e soleggiato praticamente su tutte le regioni. Da segnalare solamente la possibile comparsa di foschie o locali nebbie durante la notte e nelle ore prossime all'alba, a carico soprattutto della Val Padana, ma si tratterà di fenomeni piuttosto isolati. Sul fronte termico registreremo un nuovo e moderato aumento di giorno anche al Nord, con valori ovunque di stampo primaverile.

Tornano freddo e neve

Per trovare un primo cambiamento bisognerà arrivare a ridosso del fine settimana. Sempre secondo gli esperti de ilMeteo.it, venerdì 5 marzo, l'alta pressione inizierà a perdere potenza, sotto la spinta di un fronte perturbato atlantico responsabile, prima di un ritorno delle nubi, poi anche di qualche pioggia. Un moderato peggioramento è atteso soprattutto al Nord e sulle due Isole maggiori. Qualche pioggia interesserà le regioni alpine e prealpine, dove la neve potrà scendere a quote superiori ai 1300 metri. Un cielo spesso coperto interesserà il resto delle regioni settentrionali, dove giungeranno le precipitazioni un po' ovunque in serata e poi nel corso della notte su sabato.  Le temperature, inoltre, subiranno una lieve flessione nei valori massimi, specie laddove il meteo farà maggiormente i capricci. In seguito, nel corso del weekend, la perturbazione si sposterà dal Nord verso alcune regioni del Centro e infine al Sud, accompagnata da un generale calo termico, comunque più marcato sui settori settentrionali del Paese.

La mappa della Lombardia