Uno degli ultimi dubbi di formazione di mister Brando è il difensore Aldrovandi
Uno degli ultimi dubbi di formazione di mister Brando è il difensore Aldrovandi

Mantova, 23 novembre 2019 - Ultimi preparativi per il Mantova in vista della trasferta che domenica pomeriggio condurrà la squadra di Lucio Brando in casa della Savignanese. L’obiettivo è quello non solo di tornare alla vittoria, ma anche di mettere in mostra una prestazione che possa fugare i timori sollevati dalle ultime gare, che hanno visto all’opera una squadra biancorossa meno brillante rispetto all’inizio del campionato e maggiormente vulnerabile in difesa.

Il tecnico virgiliano punterà ancora una volta sul 4-3-3 che costituisce il collaudato punto di riferimento della sua formazione, uno schieramento che pare già ben delineato in attacco e a centrocampo. In avanti, infatti, agiranno i “soliti” Guccione-Altinier-Scotto, mentre in mezzo al campo a Mazzotti e Valentini si dovrebbe affiancare il rientrante Giorgi per un recupero sicuramente importante ai fini del gioco del Mantova. Oltre a verificare una volta per tutte le condizioni di Lisi, i dubbi che mister Brando risolverà solo all’ultimo riguardano la difesa, dove Aldrovandi e Venturini si contendono un posto accanto ai giovani che completeranno il reparto arretrato che, in questa occasione, potrebbe venire chiamato a proteggere non Adorni, finora titolare di questa stagione, ma Athanasiou, che potrebbe avere a disposizione un’occasione per mettersi in mostra in campionato.

“La Savignanese – è l’analisi pre-partita di Lucio Brando – è una squadra organizzata e che ha dei valori, soprattutto a metà campo e in avanti. Noi, però, dobbiamo badare soprattutto alla nostra prestazione e tornare alla vittoria. Dobbiamo affrontare questo impegno con il giusto spirito, senza sottovalutare l’avversario, ma rimanendo concentrati per dare il massimo dall’inizio alla fine, mettendo a frutto il lavoro che abbiamo svolto in settimana”. Contro la quartultima in classifica, il Mantova ha anche la ghiotta occasione di provare ad allungare sulle inseguitrici che domani saranno impegnate in scontri che coinvolgono direttamente le prime della classe. Fiorenzuola-Franciacorta e Correggese-Mezzolara, in particolare, rappresentano sfide che potrebbero attardare ulteriormente le principali rivali della capolista, anche se, come è stato ribadito a più riprese in casa biancorossa in questi giorni, quello che deve interessare Altinier e compagni è soprattutto il loro ruolino di marcia, quello che fanno le altre squadre inserite nel girone D di serie D si potrà vedere solo in un secondo tempo. La compagine virgiliana è decisa ad aumentare ulteriormente il ritmo e ad arricchire il proprio vantaggio in classifica per non lasciarsi sfuggire la tanto sospirato ritorno in serie C. E’ anche per questo che il ds Emanuele Righi domani non sarà in Romagna al seguito della squadra, ma sarà alla ricerca di nuovi talenti da inserire al mercato di gennaio nell’organico biancorosso così da mettere al più presto in cassaforte l’operazione-promozione (si parla già di un ritorno di De Respinis, che sta facendo molto bene a Sondrio, in attacco).