ALESSANDRO BRAMBILLA
Cultura e Spettacoli

Miss Italia, la milanese Alessia Anzioli: "Spero di riportare il titolo in Lombardia"

La studentessa di Trezzano sul Naviglio domenica sera disputerà la finale a Salsomaggiore Terme

Alessia Anzioli

Alessia Anzioli

La settimana decisiva è arrivata: sabato sera a Salsomaggiore Terme verrà eletta Miss Italia 2023. Alessia Anzioli è tra le 40 protagoniste della finale per il titolo. La dolcissima Alessia, 177 centimetri, capelli castani e illuminanti occhi verdi, abita a Trezzano sul Naviglio con papà Giuseppe e mamma Patrizia. Alessia Anzioli raggiungerà la cittadina termale emiliana mercoledì a mezzogiorno.

“Sto bene, sono pronta a gareggiare – afferma Alessia, nata il 18 febbraio 2005, studentessa al quinto anno di biotecnologie sanitarie – tuttavia non nego che specialmente negli ultimi giorni la mia mente era pervasa dall’ansia. A Salsomaggiore la posta in palio è alta ma comunque andrà avrò la consapevolezza di aver vissuto un’ esperienza bellissima. Il concorso Miss Italia inizialmente l’ho preso come gioco e divertimento”.

La signorina Anzioli va a Salsomaggiore con fascia Miss Lombardia conquistata al Golf Club Franciacorta. “Una titolo bellissimo – assicura la trezzanese con trascorsi sportivi nel nuoto sincronizzato - l’ho vinto a coronamento di una serata stupenda”. L’edizione 2023 del concorso è stata trionfale per Alessia, che già alla prima finale regionale lombarda si era aggiudicata la fascia Miss Miluna, garantendosi come minimo la partecipazione alla prefinale nazionale. Poi in Franciacorta, vicino al Lago d’Iseo, è diventata Miss Lombardia, garantendosi il pass per gareggiare direttamente in finale a Salsomaggiore saltando le gare nella settimana di prefinale in Calabria.

“Alla prefinale in Calabria ci sono andata comunque per gli shooting fotografici ed esigenze pubblicitarie del concorso. E’ stata una settimana faticosa”. A Salsomaggiore la studentessa di Trezzano sul Naviglio non porterà amuleti e nemmeno ha pensato a riti propiziatori. “L’unico amuleto che porterò – garantisce Miss Lombardia – è la grinta. Servirà sicuramente”. Il titolo Miss Lombardia le ha garantito notorietà.

“Da quando ho la certezza di disputare la finale nazionale di Miss Italia sono molto più sicura di mè stessa e tante persone si interessano a me. Effettivamente i corteggiatori sono aumentati di molto”. Nello sport spesso si sostiene che vincere non è importante: è l’unica cosa che conta.

“Sul palco di Salsomaggiore io e le altre 39 finaliste speriamo tutte di vincere la corona di Miss Italia. Però indipendentemente dal risultato spero che il concorso mi aiuti a sfondare come attrice o nel mondo della moda o spettacolo. Mi affascina anche la carriera nella polizia scientifica”. Il confronto con ragazze di altre regioni dalla cultura diversa non preoccupa Alessia.

“Alla prefinale in Calabria – afferma Alessia – ho riscontrato tanta simpatia tra le concorrenti. Prima di iscrivermi al concorso Miss Italia pensavo di andare in un ambiente pieno di invidia e dalla competitività esasperata. Invece ho stretto amicizia con tante ragazze. È bellissimo”. Alessia ha scelto il premio in caso di vittoria. “Il vero premio – dice – sarà l’immensa felicità”. Per le protagoniste della finale è prevista l’esibizione artistica.

“Sogno di diventare attrice quindi a Salsomaggiore reciterò. L’ho già fatto alle selezioni regionali lombarde. Scandirò un poema esortando ad amarsi tra di loro e ad apprezzarsi per quello che si è”. Quale sarà l’arma di Alessia Anzioli nelle passerelle decisive ? “Col rischio di apparire banale dico la semplicità. Ribadisco che ci metterò tantissima grinta”.

L’ultima lombarda vincitrice del titolo Miss Italia è Carolina Stramare, pavese di Vigevano. “Sono già passati 4 anni – fa notare Alessia, che in passato ha anche studiato musical – è ora di riportare il titolo in Lombardia. Spero per merito mio”. Ogni regione ha diritto di schierare due ragazze in finale. Per la Lombardia oltre ad Alessia Anzioli gareggerà a “Salso” la mantovana Veronica Lasagna, 19 anni, scelta dalla giuria tecnica alla prefinale in Calabria.