La cerimonia di inaugurazione dello Spazio Hofer a Mantova
La cerimonia di inaugurazione dello Spazio Hofer a Mantova

Mantova, 20 febbraio 2020 - Una città invasa dagli Schutzen ha salutato l'apertura dello Spazio Hofer, il museo in miniatura dedicato all'eroe della indipendenza tirolese. Mantova da tempo accoglie il raduno annuale del corpo civile divenuto uno dei simboli del Tirolo: gli Schutzen con ile loro vesti tradizionali e i tipici copricapi piumati da due decenni convergevano nella città dei Gonzaga all'inizio di febbraio: l'occasione serviva a ricordare Andreas Hofer, contadino ribelle che venne passato per le armi proprio sulle rive del Mincio dalle truppe napoleoniche che occupavano la città.

Era il 1810. Da allora tirolesi e italiani sono stati spesso divisi da rivalità e conflitti. Ma a Mantova le fratture da tempo sono state ricomposte e un parco ricorda la figura del patriota di origine austriaca. Il museo che da ieri  lo consacra è stato inaugurato nel quartiere di Cittadella e in un'ala della storica Porta Giulia, edificio rinascimentale firmato da Giulio Romano, lo stesso davanti al quale venne schierato il plotone d'esecuzione francese. Un percorso ideale lega il luogo del martirio di Hofer con Palazzo D'Arco, la residenza dove si svolge il processo contro l'indipendentista tirolese. La cerimonia d'apertura del 'suo museo' è servita alle autorità austro-tirolesi e italiane intervenute a ricordare che anche nel nome di Hofer si deve lavorare contro i nazionalismi ma per un'Europa delle patrie.