Lodi, 5 luglio 2018 - "Accolgo prontamente l’appello del procuratore Domenico Chiaro e mi attiverò immediatamente per verificare che la sua segnalazione inviata al ministero della Giustizia venga tempestivamente presa in carico ed esaminata con la necessaria attenzione, perché il problema che è stato sollevato richiede soluzioni urgenti". Il deputato Lorenzo Guerini, vicesegretario nazionale del Partito democratico, è pronto a mettersi a disposizione della procura di Lodi per evitare la riduzione di oltre il 60% dell’organico dei pm. Il procuratore Domenico Chiaro ha annunciato mercoledì che tre su 5 magistrati dei suoi uffici andranno via entro settembre e i sostituti (magistrati di prima nomina) potranno arrivare solo a febbraio 2019.

Una situazione che rischierebbe di compromettere la funzionalità degli uffici giudiziari di Lodi. "Mantenere un adeguato livello di disponibilità di personale non è solo una necessità organizzativa - spiega il deputato dei dem, l'ex sindaco di Lodi, Lorenzo Guerini -, per favorire una corretta distribuzione dei carichi di lavoro, ma è un requisito fondamentale per mettere l’amministrazione della giustizia nelle condizioni di dare risposta alla domanda di sicurezza e tutela che arriva dai cittadini e dalla società, come la Procura della Repubblica di Lodi ha saputo dimostrare con un impegno encomiabile".