Il parcheggio di viale Dalmazia
Il parcheggio di viale Dalmazia

Lodi, 4 dicembre 2018 - "La responsabilità del Comune per la situazione in cui versano i parcheggi di viale Dalmazia (il cui tetto è piazzale Matteotti, ndr) è evidente: non è mai stata fatta manutenzione nella piazza sovrastante e questo ha provocato infiltrazioni d’acqua, muffe, distacchi d’intonaco. Il 23 novembre abbiamo presentato alcune controdeduzioni alla perizia del consulente tecnico (Ctu) nominato dal Tribunale, che comunque certifica i danni senza discostarsi molto dalle richieste del nostro perito, attorno ai 700mila euro".

Così Fabio Daprati, avvocato del Condominio Autoparcheggio Isola Carolina, spiega la situazione e sottolinea che la cifra «non servirà solo a ripristinare i danni nel parcheggio interno ma anche ad effettuare le necessarie manutenzioni al piazzale, per eliminare il problema all’origine ed evitare danni futuri. Ora attendiamo la conferma definitiva. Il Comune qualche mese fa ha proposto ai proprietari dei box privati, che vantano un diritto di superficie per un certo numero di anni, di acquisire il dritto in via definitiva, probabilmente con lo scopo di recuperare risorse, ma la risposta è stata negativa. Ora dobbiamo solo aspettare che il Ctu depositi la relazione conclusiva per chiudere la questione». Il parcheggio per il 50% è di proprietà dei proprietari di box privati che hanno presentato ricorso, per il restante 50% è del Comune stesso che è proprietario degli stalli pubblici di sosta.

La questione delle infiltrazioni dal tetto-piazzale dura da anni e l’attuale giunta leghista si era anche impegnata in campagna elettorale per la riqualificazione dell’area su cui si affaccia il Torrione, simbolo di Lodi, e che è un punto di attraversamento pedonale molto frequentato. In particolare, oltre a problemi di impermeabilizzazione, erano mancati negli anni interventi come la pulizia dei pozzetti di raccolta delle acque piovane e la riqualificazione della fontana perimetrale, da anni fuori uso e soggetta a degrado e vandalismi.

«Allo stato attuale non ci risulta ancora formalizzato l’esito della perizia del Ctu, quindi non posso confermare l’importo quantificato - replica l’assessora ai Lavori Pubblici Claudia Rizzi - Come Comune, con le recenti variazioni di bilancio, abbiano deciso di dedicare una parte dell’avanzo, pari a 30mila euro, all’affidamento, con gara che verrà bandita entro fine mese, della progettazione fino alla fase esecutiva necessaria al ripristino di piazzale Matteotti. Per i lavori di manutenzione straordinaria il nostro ufficio ha stimato una spesa di 300mila euro, inserendola nel piano triennale opere pubbliche 2019/21 per l’anno prossimo. L’importo verrà poi ricalibrato in funzione del progetto redatto dal tecnico incaricato e delle risultanze della perizia del Ctu».