Legnano, 5 settembre 2018 - Non naviga nell’oro e ha una famiglia numerosa da sfamare a cui un paio di scarpe usate farebbero comodo. Eppure, dopo aver trovato 4.700 euro, Ahmad Shahzad, 32 anni, cittadino pachistano con il sogno di diventare al più presto italiano, senza pensarci un secondo li ha restituiti al proprietario. Ahmad, che ha lasciato il Pakistan da adolescente, da oltre 10 anni lavora alla piattaforma ecologica di San Giorgio su Legnano, paese di 6.500 abitanti nell’Altomilanese, ed è proprio lì che, una settimana fa, questa storia a lieto fine ha inizio. «Un uomo ci ha portato alcune calzature di cui voleva liberarsi – spiega – dicendomi che alcune paia erano ancora in buono stato e che quindi, se volevo, potevo prendermene qualcuna per me o per i miei figli. All’inizio non ci ho fatto caso, poi però ho deciso di portarmi a casa un paio, buttando le altre nel container dei rifiuti».

L’uomo, un 50enne residente a San Giorgio, dopo pochi giorni si è però accorto di aver commesso un terribile errore: tra quelle scatole di scarpe aveva infatti nascosto, senza poi farci caso al momento di disfarsene, 4.700 euro in contanti. «Così è tornato in discarica – continua Ahmad – e mi ha chiesto se avessi già buttate quelle calzature, cosa che purtroppo avevo fatto quasi immediatamente, comunicandomi il motivo ma non la cifra esatta che aveva smarrito». C’era però la possibilità che il container, nella sede centrale della municipalizzata, Aemme Linea Ambiente, non fosse ancora stato smaltito: così Ahmad chiama al telefono i colleghi per capire se il container fosse già stato scaricato e distrutto. Le telefonate si susseguono, ma delle scarpe del sangiorgese, disperse in tonnellate di rifiuti, a quel punto non restava più neppure una traccia.

Il 50enne, quindi, si mette l’anima in pace. Ahmad invece no: corre a casa perché c’è ancora la possibilità che quel denaro fosse finito proprio nel paio che aveva preso per sé. Così, infatti, è: dopo aver frugato in quelle calzature usate, che fino a un momento prima non valevano nulla, trova, arrotolate una con l’altra, banconote per un totale di 4.700 euro. Felice per il ritrovamento richiama il cinquantenne che, incredulo e riconoscente, si fa riconsegnare l’intera somma: «Non ho mai pensato nemmeno un momento di tenermeli, non mi sarei potuto sentito in pace con me stesso: non sono soldi miei e quindi non avrei mai potuto far finta di nulla», dice. Come ricompensa per un gesto fuori dal comune ha per ora ricevuto dal proprietario della somma una busta con una modica ricompensa come ringraziamento.

Il regalo più bello, però, per un gesto di onestà fuori dal comune, potrebbe farglielo ora il sindaco, leghista, della città dove abita da 10 anni: «Abbiamo bisogno di persone così fra di noi – spiega il sindaco di San Giorgio su Legnano, Walter Cecchin – Ahmad Shahzad ha chiesto la cittadinanza italiana ormai da tempo: chiederò quindi al collega di Parabiago, Raffaele Cucchi, città dove risiede, se è possibile rendere più snella la procedura, perché un uomo così corretto la merita in tempi rapidi: abbiamo bisogno di cittadini esemplari come lui anche perché, e lo dico con rammarico, mi chiedo quanti di noi avrebbero fatto la stessa cosa».