Quotidiano Nazionale logo
14 apr 2022

Vasche di laminazione a San Vittore Olona: "Ambiente devastato"

Piante tagliate per fare spazio ai bacini di contenimento delle piene del fiume: la denuncia dell’ex sindaco

christian sormani
Cronaca
"Nei prati e lungo i prati sono praticamente spariti gli alberi", denuncia Vercesi
Alberi tagliati a San Vittore Olona

San Vittore Olona (Milano) - "Si potrebbe definire anche un danno erariale. Qualcuno dovrebbe chiedersi che fine hanno fatto i soldi stanziati per fare l’Olona Greenway se poi la situazione attuale risulta assolutamente compromessa". L’ex sindaco di San Vittore Olona, Marilena Vercesi, pone l’interrogativo dopo che alcuni cittadini hanno pubblicato le foto della devastazione di gran parte del corridoio verde del plis dei mulini, in particolare fra San Vittore Olona e Parabiago.

Nei prati e lungo il fiume Olona sono completamente spariti gli alberi. Ettari di territorio senza più un arbusto, spazzato via dall’opera di un mega cantiere spuntato nei campi delle due città senza come ha sottolineato l’altro ex sindaco sanvittorese, Pino Bravin che in una lettera aperta ha contestato l’operato dell’attuale prima cittadina Daniela Rossi per il disinteresse mostrato finora: "Oggi i cittadini ancora non sanno esattamente quando e come verranno messe in funzione le vasche e quali garanzie ha ottenuto il comune per effettuare la ripulitura dopo ogni utilizzo. L’unico dato certo è che il comune è rimasto completamente muto, chiuso in un silenzio come si trattasse di sostituire una banale vasca da bagno e non di utilizzare un’area vasta come cinque campi di calcio.

L’enorme cantiere delimitato con recinzione di plastica color arancio da qualche tempo fa bella mostra di sé nei campi verso Parabiago. Cominciano i lavori e il comitato "No vasche" è scomparso dopo che Aipo (Autorità Interregionale Fiume Po) ha accettato di espropriare i terreni corrispondendo sostanziose indennità che hanno fatto passare in secondo piano l’infinito amore dei suoi membri per il territorio, infinito amore a suo tempo sbandierato ogni giorno ai quattro venti con striscioni, manifesti e dichiarazioni pubbliche". Si aggiunga a questo che l’opera, attesa anni, non porterà alcun beneficio a San Vittore. Si sta costruendo un bacino artificiale per permettere il contenimento delle acque del fiume in caso di piena, così da evitare dannosi e pericolosi allagamenti delle zone abitate a valle. La vasca sarà scavata lungo l’Olona Green way e ne ha finora compromesso in maniera pesante l’ecosistema.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?