Rescaldina (Milano), 11 maggio 2018 - Il tanto atteso giorno è arrivato: sono state consegnate stamane a Legnano in una piccola cerimonia simbolica le chiavi di cinque appartamenti Aler (cioè dell'agenzia di edilizia popolare della Lombardia) ad altrettante famiglie rimaste senza casa a seguito del parziale crollo di una palazzina a Rescaldina (Milano) la vigilia di Pasqua, dovuto a un esplosione in un appartamento al piano terra. Nell'esplosione e seguente crollo rimasero feriti quattro adulti e quattro bambini, oltre al sergente maggiore Saverio Sidella morto in ospedale 18 giorni dopo. Le abitazioni consegnate sono dei trilocali nuovi e fanno parte di un fabbricato realizzato da Aler nel 2010 in via Romagna. Ognuno dei tre corpi scala e' dotato di cantine e box di pertinenza.  "Grazie a questo gesto torniamo ad avere una casa, è una rinascita, ora ricominceremo da capo da qui, si torna a vivere", ha detto Giuseppe Avorino, uno degli sfollati. 

L'emergenza abitativa di 14 persone è stata così risolta in 41 giorni, grazie all'intervento della Regione, che per sistemare rapidamente la vicenda ha stanziato con un intervento straordinario un contributo di 37.800 euro a favore del Comune di Rescaldina. Tale somma sarà utilizzata dall'amministrazione locale per il pagamento del canone degli appartamenti, di proprieta' dell'Aler. "Questo - ha sottolineato il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, presente alla consegna chiavi insieme all'assessore regionale alle Politiche sociali, abitative e disabilità Stefano Bolognini - viene visto come un gesto eccezionale, vediamo di fare in modo che in futuro sia la norma". "In un Paese normale - ha sottolineato Fontana - questo tipo di risposta istituzionale dovrebbe essere quello che succede sempre purtroppo da noi viene vista come una cosa eccezionale". In merito alla collaborazione fra le amministrazioni coinvolte dalla vicenda che ha portato alla rapida soluzione della situazione, ha poi commentato: "Fra enti locali il rapporto deve essere all'insegna dall'efficacia e dell'efficienza. Chi e' stato sindaco sa come si devono affrontare i problemi, conosce quali sono le esigenze dei cittadini e deve portare avanti azioni basate sulla concretezza". Bolognini ha poi sottolineato l'importanza del ruolo di Aler nel risolvere in breve tempo la vicenda con un "impegno quotidiano, che non sempre viene riconosciuto, rispetto alla fragilità, alla povertà e all'emergenza casa".

Alla cerimonia hanno partecipato anche i sindaci di Legnano Giambattista Fratus e di Rescaldina Michele Cattaneo, ma anche  il presidente di Aler Milano, Angelo Sala. Cattaneo ha spiegato che un gruppo di quattro geometri "ha incontrato le famiglie per progettare gli arredi interni degli appartamenti, ascoltando le loro esigenze e cercando di dare un tocco personale alle abitazioni, un gesto di cui li ringrazio sentitamente".