Quotidiano Nazionale logo
23 gen 2022

Mazzafame cerca una biblioteca "Ci sono seimila libri da collocare"

Antonio Tola del centro Pertini lancia un appello al Comune "Fare cultura aiuta a combattere il disagio giovanile"

Il rione periferico chiede attenzioni
Il rione periferico chiede attenzioni
Il rione periferico chiede attenzioni

Il quadro, negli ultimi anni, si è arricchito di parecchi colori gradevoli. Ciò non toglie, però, che qualche pennellata in più sia ancora necessaria. Antonio Tola è tra i referenti del "Centro sociale Sandro Pertini" di via dei Salici. E, se dalla bocca ti esce la domanda: di che cosa avrebbe ulteriormente bisogno il quartiere Mazzafame non sta a pensarci mezzo minuto e risponde con la velocità di uno sputnik e con dovizia di particolari. Del resto chi, come lui, vive nel quartiere da svariati anni le idee ha avuto tutto il tempo e la possibilità di metterle ben in ordine. Primo capitolo, il contrasto al disagio giovanile. "Abbiamo già fatto presente al comune – spiega– che occorrerebbe una maggiore attenzione rispetto alla problematica del disagio giovanile presente nel quartiere, ci sono ragazzi di dodici- tredici anni che sono quasi ai margini del percorso scolastico con i quali occorre davvero impostare un percorso di dialogo, teniamo poi conto che alcuni di essi provengono anche da famiglie problematiche". Ragazzi che, "in apparenza – prosegue Tola – sembra possano spaccare il mondo tanta è l’energia presente in loro ma in realtà hanno delle fragilità per le quali devono essere aiutati". Il secondo e il terzo punto bussano anch’essi alla porta delle istituzioni, ma questa volta sul piano culturale e burocratico. Che è poi un volano prezioso per migliorare anche quello sociale. Capitolo burocrazia, nel noble esprit del termine. Tola schiarisce la voce e riparte: "Ci sarebbe sicuramente bisogno di uno sportello di carattere amministrativo – spiega – per esempio di un distaccamento dell’ufficio anagrafe nel quale poter rinnovare le carte d’identità". Per quanto riguarda la cultura, il Centro Pertini dispone di un tesoretto fatto di circa seimila libri. "Li abbiamo collocati nei nostri armadi – dice – dopo averli raccolti da ogni ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?