L'inaugurazione della caserma
L'inaugurazione della caserma

Inveruno (Milano), 2 dicembre 2018 - Per tutta la giornata di oggi i cittadini di Inveruno (e della zona) potranno visitare la caserma dei Vigili del fuoco di via Lazzaretto, ampliata e sistemata dopo una serie di lavori duranti alcuni anni. Lavori – come ha sottolineato il sindaco Sara Bettinelli – che sono stati anche il frutto dell’impegno e del sacrificio degli stessi vigili del fuoco volontari che, dopo le ore di servizio, restavano in caserma per svolgere lavori da idraulico, elettricista e muratore. Lavori che si sono resi possibili anche grazie all’aiuto di molte persone, artigiani e aziende della zona, che hanno offerto il materiale necessario. "Questo lavoro comune è sinonimo di comunità. Siamo tutti molto grati al lavoro che svolgono i nostri vigili del fuoco volontari e i cittadini lo hanno dimostrato partecipando alle varie iniziative in cui sono stati raccolti fondi e con donazioni" ha detto. Quello dei vigili del fuoco volontari di Inveruno è uno dei più vecchi distaccamenti del Milanese: la presenza dei pompieri è datata 1861, pochi anni dopo la Battaglia di Magenta. Da allora molte centinaia di inverunesi ne hanno fatto parte. Oggi sono 45.

"Potrebbero aumentare a 50 – ha sottolineato il responsabile provinciale Carlo Delloppio – grazie ai corsi che stiamo svolgendo a Milano con una ottantina di giovani che verranno dislocati nei vari distaccamenti". Quello di Inveruno, con i suoi 13 Comuni e 90mila abitanti, è uno dei distaccamenti maggiormente attivo nella Città Metropolitana. Mediamente gli interventi sono 800 all’anno, di cui poco più della metà per richieste di spegnimento incendi.

"Qui i pompieri – ha spiegato Delloppio – sono presenti nell’arco delle 24 ore e ad ogni chiamata rispondono nei tempi prescritti di intervento, mediamente una ventina di minuti, tenendo conto che le chiamate non sempre arrivano da sottocasa. Questo è un distaccamento ben localizzato, vicino alle strade di grande scorrimento: anche per questo motivo gli interventi sono tempestivi". All’inaugurazione era presente il sottosegretario agli Interni, Stefano Candiani, che ha parlato della volontà del Governo di potenziare il numero dei vigili del fuoco, riconoscendone l’importanza come corpo di primo intervento su ogni tipo di calamità.