Legnano (Milano), 4 giugno 2018 - Ennesimo disservizio sul passante ferroviario Trenord: i pendolari esasperati scendono dal treno e proseguono il viaggio a piedi lungo i binari. E' accaduto questa matina poco dopo le 8.30 fra le stazioni di Legnano e Parabiago, sulla linea S5 Varese-Milano-Treviglio. 

Secondo quanto riferito dagli stessi passeggeri, il treno è stato fermato in quanto c'era del fumo nell'ultima carrozza, dopo che la linea aerea di alimentazione - di competenza di Rfi -  ha ceduto sul tetto del vagone del treno 23015 partito alle 7.13 da Varese. Spaventati dalle scintille e dal fumo, alcuni passeggeri hanno bloccato il treno poco dopo Legnano tirando il freno d’emergenza. Personale Trenord ha quindi aperto prima le finestre e poi anche le porte del treno e a quel punto, sempre secondo quanto raccontato da alcuni pendolari, le stesse forze dell'ordine accorse sul posto avrebbero autorizzato i passeggeri a scendere dal convoglio, visto anche il gran caldo. La situazione ha creato disagi a catena, con ritardi fino a 90 minuti - come riporta lo stesso sito di Trenord - sulla linea S5 ma anche sulla Porto-Ceresio-Varese-Milano e sulla Domodossola-Gallarate-Milano. Dalle 10, la circolazione prosegue su binario unico