Canegrate, senza patente si schianta contro un muro e un'auto. All’arrivo dei carabinieri si rifiuta di fare l’alcol test

Il 27enne al volante non aveva mai conseguito la patente di guida e, probabilmente, era in stato di ebbrezza

I Carabinieri sono intervenuti sul posto

I Carabinieri sono intervenuti sul posto

Canegrate (Milano), 12 marzo 2024 –  In probabile stato di ebbrezza e senza patente, centra in pieno un muro e poi un’autovettura in via Roma, ma quando arrivano i carabinieri si rifiuta di fare l’alcol test: l’episodio ha avuto come teatro una delle vie principali di Canegrate nella notte tra ieri e oggi.

Intorno all’una e trenta, infatti, è stata una residente ad avvisare i carabinieri dopo aver sentito un botto in strada, capace di risvegliare parte dei residenti della zona. Una volta arrivati sul posto i carabinieri hanno trovato una Renault Capture che, dopo aver urtato un muro, si è andata a schiantare contro una Toyota lì parcheggiata.

Alla guida dell’auto che ha provocato l’incidente, un cittadino egiziano del 1997: la prima verifica ha portato ad appurare che il 27enne non era in possesso, e mai l’aveva ottenuta, della patente di guida. Dopo di che l’uomo si è anche rifiutato di effettuare l’alcol test ed è stato dunque deferito in stato di libertà.

Non far fronte alla richiesta di verifica tramite etilometro è infatti un reato alla stregua della guida in stato di ebbrezza e quindi si va ad applicare la sanzione più severa prevista da codice della strada: questo significa che la posizione di chi si rifiuta di fare il test è assimilata a quella di chi risulti al test superiore ad 1,5 grammi di alcol per litro di sangue e in sostanza comporta un’ammenda da 1.500 a 6.000 euro, oltre alla sospensione della patente di guida da 1 a 2 anni.