Sylvia e Linda Nwakalor
Sylvia e Linda Nwakalor

Garlate, 24 luglio 2016 - Sylvia e Linda Nwakalor sono sorelle e oltre al cognome di origini nigeriare, in comune hanno la passione per il volley sul quale per ora hanno deciso di scommettere molto della loro ancor giovane vita. La storia di Sylvia e Linda è tanto bella quanto maledettamente simile a quella di Miriam Sylla, la schiacciatrice lecchese partirà con la Nazionale di Marco Bonitta per le Olimpiadi di Rio. Ma andiamo con ordine perchè davvero questa storia ha dell’incredibile per una serie di coincidenze che mettono i brividi.

Le sorelle Nwakalor come detto hanno origini africane, proprio come Miriam Sylla nata a Palermo l’8 gennaio 1995 da genitori ivoriani che erano da poco sbarcati in Sicilia per darsi un futuro migliore. A quattro anni Miriam si trasferisce con la famiglia a Villa San Carlo, frazione di Valgreghentino. Qualche anno dopo si avvicina alla pallavolo: gioca tre anni per la Polisportiva Olginate, poi spicca il volo per approdare alla Foppa Pedretti Bergamo e ora, a ventuno, corona il sogno olimpico. «É quello che sogno anch’io e per raggiungere quel sogno so che dovrò lavorare sodo», ci racconta Sylvia Nwakalor che di anni ne ha diciassette e da due ha lasciato la casa di Garlate e si è trasferita a Roma per vestire la maglia della Volleyrò Casal de’ Pazzi con la quale è fresca tra l’altro di promozione in A2. Ma prima di un passo così importante indovinate dove giocava Sylvia? Esatto, proprio nella Polisportiva Olginate del presidente Samuele Biffi giustamente orgoglioso dei risultati della società e delle sue ragazze. «Per noi è motivo di grande soddisfazione e orgoglio vederle a questi livelli, perché sono proprio due brave ragazze con una bella famiglia alle spalle», ci racconta Biffi. E Sylvia ci racconta invece di quando Miriam Sylla «era già diventata famosa ma veniva comunque alle feste di Natale in società e firmava autografi».

Miriam è ormai un punto di riferimento, un modello a cui puntare. E lo spirito di emulazione dà buonissimi frutti anche in casa Nwakalor perché la sorella minore Linda ha deciso di seguire le orme di Sylvia trasferendosi pure lei a Roma. «Prima che io decidessi di cominciare a giocare nessuno parlava di pallavolo a casa mia. Poi però è diventata il centro della nostra famiglia, tanto che anche Linda ha cominciato a giocare: è brava e ora è anche più alta di me nonostante sia più piccola di tre anni anni».

Un anno fai dirigenti della Volleyrò Casal de’ Pazzi hanno intuito che anche in Linda ci fossero buone qualità «e così anche Linda mi ha raggiunto a Roma e questa volta sono venute anche mia mamma Juliana e mio fratello Francis». Così nella capitale le sorelle Nwakalor lavorano sodo di diventare pallavoliste professioniste e i risultati non sono affatto male. Sylvia è campione nazionale Under 18, miglior attaccante al Trofeo delle Regioni 2015, ed è stata convocata in Nazionale under 19; quest’anno ha vinto il campionato di Serie B1, con la promozione in A2. Linda, 14 anni, premiata miglior centrale alle finali nazionali Under 14 2015-2016, è stata convocata in nazionale under 16 sta disputando le qualificazioni per gli Europei a Chiavenna. Il sogno continua.