I carabinieri a Calco e, in alto a sinistra, il 25enne sul tetto
I carabinieri a Calco e, in alto a sinistra, il 25enne sul tetto

Calco (Lecco), 19 giugno 2021 – Quando i carabinieri si sono presentati a casa sua con un mandato di cattura lui è scappato e si è barricato sul tetto, minacciando di buttarsi di sotto se qualcuno avesse cercato anche solo di avvicinarlo.

E' successo a Calco, in provincia di Lecco. Nel primo pomeriggio di oggi i carabinieri della caserma di Brivio hanno suonato al campanello di un 25enne già ai domiciliari per trasferirlo in carcere per questioni di droga, ma lui si è rifugiato sul tetto passando da una finestra al terzo piano della palazzina dove abita. Sono stati immediatamente allertati i soccorsi: oltre ai rinforzi dei militari dell'aliquota Radiomobile della compagnia di Merate sono intervenuti i sanitari del 118 pronti al peggio e i vigili del fuoco in forze con diversi mezzi.

I carabinieri sono riusciti a guadagnare tempo, prima convincendolo a non compiere gesti estremi e poi riuscendo a tranquillizzarlo e calmarlo. Infine, dopo oltre un'ora, lo hanno persuaso a rientrare nel suo appartamento dalla stessa finestra da cui era uscito sul tetto e a lasciarsi arrestare senza opporre più alcuna resistenza.