Lecco, lungolago chiuso per un incendio: maxi-intervento dei vigili del fuoco

Tutti con il naso all'insù per vedere i pompieri all'opera. La polizia ha dovuto temporaneamente chiudere la strada per evitare che qualcuno potesse rimanere ferito

Lecco – Tutti con il naso all'insù a Lecco. Non per l'arrivo della Befana dal cielo, ma per un incendio. Nel tardo pomeriggio di oggi a Lecco si sono incendiati una canna fumaria e il comignolo di un palazzo storico del centro che si affaccia direttamente sul lungolago.

Sono subito arrivati i vigili del fuoco del comando provinciale di piazza Bione. I soccorritori sono intervenuti anche con una autoscala, con cui hanno raggiunto il tetto dell'edificio per circoscrivere le fiamme e impedire che si propagassero ulteriormente. Alle operazioni hanno assistito decine e decine di passanti e curiosi che affollavano il lungolago, tutti con lo sguardo rivolto in alto per vedere i vigili del fuoco all'opera.

Per consentire l'intervento dei soccorritori ed evitare che magari qualche detrito cascasse in testa a qualcuno, gli agenti della Polizia locale hanno dovuto chiudere temporaneamente un tratto di strada del lungolago. L'intervento di messa in sicurezza è durato un'oretta. I vigili del fuoco ne hanno approfittato per godersi una vista inedita del centro e del lungolago di Lecco trasformati in villaggio di Natale e della città illuminata per l'ultima sera a festa.