Polizia
Polizia
Calolziocorte (Lecco), 7 maggio 2018 – Sono stati arrestati due della decina di passeggeri senza biglietto che domenica pomeriggio hanno massacrato di botte un poliziotto 41enne fuori servizio su un treno della Milano – Lecco via Carnate. Si tratta di due nigeriani incensurati di 24 e 25 anni che adesso devono rispondere delle accuse di lesioni, ingiurie tentata rapina, resistenza a pubblico ufficiale. I due, insieme agli altri del branco, hanno infatti cercato anche di rubare il borsello al capotreno che voleva identificarli e far loro pagare il titolo di viaggio. L'agente aggredito, originario di Verbania, che stava raggiungendo la questura di Lecco a bordo del regionale per montare il turno su un equipaggio della squadra Volante di cui è in forza, è invece ancora ricoverato in osservazione all'ospedale Alessandro Manzoni di Lecco. Non corre pericolo di vita, ma ha riportato molte lesioni, è stato picchiato con calci e pugni, in dieci contro uno. I due giovani nigeriano sono stati fermati all'altezza della stazione di Calolziocorte. Dopo essere scesi dal treno a Carnate ed essere scappati, una volta calmate le acque, sono infatti risaliti su uno dei treni successivi, dove però sono stati riconosciuti. “E' stato un episodio grave”, ammette il questore di Lecco Filippo Giglielmino, che ringrazia anche il “suo” poliziotto per essere intervenuto e per il coraggio dimostrato.