Quotidiano Nazionale logo
17 mar 2022

Jet si schianta sul Legnone, si indaga per disastro aereo: sentito il pilota superstite

Disposta l'autopsia sulla vittima dell'incidente. I rottami del velivolo sono stati sequestrati

Lecco, 17 marzo 2023 – E' stata aperta un'inchiesta per disastro aviatorio colposo, lesioni ed omicidio colposo sull'incidente aereo avvenuto ieri sul Legnone e costato la vita ad un pilota. Al momento non risultano indagati e il fascicolo è contro ignoti. Lo spiega il procuratore della Repubblica di Lecco Ezio Domenico Basso. In mattinata intanto un magistrato ha già sentito in ospedale a Milano dove resta ricoverato Giampaolo Goattini, il top gun di 53 anni sopravvissuto allo schianto del jet M 346 della Leonardo schiantatosi contro la montagna più alta della provincia di Lecco. E' stata disposta anche l'autopsia sulla salma di Dave Ashley, il 49enne vittima della sciagura. Domani verrà formalizzato l'incarico al medico legale prescelto.

“Le investigazioni sono volte ad accertare le effettive cause e responsabilità dell'incidente”, spiega il procuratore, che ha preso contatto con i vertici dell'Aeronautica militare italiana per recuperare i rottami del velivolo che sono sotto sequestro. Si trovano in una posizione impervia e si sta valutando come procedere. Verranno inviate anche altre due inchieste, una interna da parte dei tecnici della Leonardo interna, la seconda da parte degli ispettori dell'Agenzia nazionale per la sicurezza del volo. L'aero precipitato era infatti ancora un aereo civile, utilizzato per l'addestramento del pilota inglese che poi a sua volta avrebbe dovuto addestrare altri piloti in servizio nelle aeronautiche militari che utilizzato l'M 346. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?