Artigiano in Fiera 2023, tutta la magia della Provenza: dalla lavanda al formaggio, dai dolci ai salumi

Tra destinazioni da scoprire e golosità: negli stand le eccellenze della regione francese e i tanti punti di forza della sua offerta turistica: "Gli italiani sono i nostri primi visitatori"

Il taglio del nastro degli stand della Provenza
Il taglio del nastro degli stand della Provenza

Milano, 5 dicembre 2023 –  Ci sono il colore e il profumo della lavanda. Il sapone di Marsiglia prodotto dai saponifici “La Savonnerie Aubagnaise“ e “Savonnerie Forte“. I sapori dei salumi e dei formaggi con erbe aromatiche di Provenza de La Palette à Fromages de Luynes. Le “olive al cioccolato“, tipico dolce francese, della Dragées Reynaud di Aubagne. E la bigiotteria golosa di Les Fantasies de Sophie, un universo dedicato all’infanzia grazie a decorazioni di Natale e a luci notturne per le camerette dei bambini. E poi c’è il Provence Tourisme, Agenzia di Sviluppo Turistico. Sapori, prodotti artigianali e destinazioni turistiche del Dipartimento delle Bocche del Rodano, la Provenza francese, sono presenti ad Artigianato in Fiera 2023, la manifestazione in programma fino a domenica nei padiglioni di Fiera Milano Rho.

L’inaugurazione dell’Area Provenza, situata nel padiglione della Francia, ieri pomeriggio, con la consigliera delegata agli Affari Europei, Anne Rudisuhli, dal presidente della Camera di Commercio Italiana per la Francia, Domenico Basciano, e dalla vice-console generale di Francia a Milano, Rachel Caruhel insieme Presidente di GeFi Gestione Fiere Spa, Antonio Intiglietta, ideatore e organizzatore di Artigiano in Fiera.

Approfondisci:

Una sorpresa con una copia de Il Giorno

Una sorpresa con una copia de Il Giorno

"Gli italiani sono i nostri primi visitatori, per noi è importante promuovere relazioni con l’Italia – dichiara la consigliera delegata Rudisuhli –, abbiamo avuto anche un incontro con Città Metropolitana Milano per mettere le basi per un Accordo di cooperazione internazionale. Sono tante le destinazioni turistiche e il 2024 si prospetta un anno con tante proposte per chi vuole venire in Provenza. Una cosa che ci accomuna con l’Italia è sicuramente il buon cibo. L’anno prossimo ‘Gastronomia Marsiglia Provenza’ festeggia la sesta edizione con una serie di eventi culinari". Cene preistoriche, un viaggio culinario unico nel cuore della replica della grotta di Cosquer, cene insolite e lo street food festival, appuntamento popolare dedicato al cibo mediterraneo. Le proposte culturali metteranno sotto i riflettori due figure come gli artisti Mucha e Pierre Bonnard all’Hôtel de Caumont, a Aix-en-Provence. Un assaggio in attesa dell’anno di Cézanne: il pittore sarà protagonista nel 2025 in occasione della riapertura della tenuta Jas de Bouffan. È qui che Cézanne visse e dipinse per 40 anni, tra il 1859 e il 1899. Grandi emozioni insieme agli atleti dei Giochi Olimpici del 2024, le gare di vela si svolgeranno infatti a Marsiglia. Per gli amanti della natura, infine nel cuore della Provenza costiera, c’è il Parco Naturale delle Calanques, una meraviglia naturale tra terra, mare, storia e mistero.