Germania, l'aeroporto di Francoforte (Ansa)
Germania, l'aeroporto di Francoforte (Ansa)

 Due casi della nuova variante Omicron del Covid-19 sono stati registrati nel Regno Unito. Lo ha annunciato il ministro della Salute britannico, Sajid Javid.  I casi sono "collegati" e tale collegamento è stato rintracciato in Africa australe. Javid annuncia che il governo ha allargato ad altri 4 Paesi africani lo stop ai viaggi per il rischio legato alla variante Omicron del Covid. Si tratta di Angola, Malawi, Mozambico e Zambia, che si aggiungono a Sudafrica, Namibia, Lesotho, Eswatini, Zimbabwe e Botswana. «Siamo sempre stati molto chiari sul fatto che non esiteremo a intraprendere ulteriori azioni se ciò sarà necessario», ha poi aggiunto il ministro, mentre secondo Sky News alle 17 ora locale il premier Boris Johnson dovrebbe tenere una conferenza stampa con il direttore medico, il professor Chris Whitty, e il direttore scientifico, Sir Patrick Vallance, «per definire ulteriori misure» di contenimento al Covid. 

Altri due casi confermati  di variante Omicron in Germania, dopo quello scoperto ieri in Belgio. I due casi sono stati entrambi accertati in Baviera, si tratta di due persone arrivate all'aeroporto di Monaco dal Sudafrica. Casi sospetti in Repubblica Ceca 

E intano trema l'Olanda, dove sono in corso accertamenti su 61 passeggeri provenienti dal Sudafrica e risultati positivi al Covid. I contagiati sono stati messi in quarantena in un hotel vicino all'aeroporto di Schiphol, mentre i laboratori lavorano senza sosta per accertare se si tratti della nuova variante Omicron. Intanto uno dopo l'altro gli Stati si blindano nel tentativo di dover fare i conti con la nuova temutissima variante, proprio nel bel mezzo della quarta ondata e della campagna vaccinale per la somministrazione delle terze dosi. E oggi, dato l'aumento dei casi, il governatore di New York ha dichiarato lo stato di emergenza.

Cosa sappiamo della nuova variante sudafricana, molto più contagiosa della Delta