D.D.S.
Cronaca

Varena, incidente sulla provinciale maledetta: Francesco Panighi perde la vita fra le fiamme

Tragico schianto in moto, la moglie che viaggiava in sella con lui è ricoverata in gravissime condizioni

Francesco Panighi con la moglie Loredana Confalonieri

Francesco Panighi con la moglie Loredana Confalonieri

Varenna (Lecco), 20marzo 2023 – Lui è morto nelle fiamme, lei è ricoverata in condizioni disperate. A perdere la vita ieri pomeriggio su un rettilineo della Sp 72 a Fiumelatte di Varenna, Lecco, è stato Francesco Panighi, 64enne di Camparada (Monza).

Con la moglie Loredana Confalonieri, di 3 anni più giovane, stavano compiendo il classico giro del lago di Como in sella alla loro nuova Aprilia Tuono V4, lui alla guida, lei abbracciata a lui. Un 63enne alla guida di una Bmw serie 2, su cui viaggiava anche una 62enne, ha tagliato loro la strada per immettersi sulla provinciale. Impatto violento: la Bmw si è sollevata da terra e ha compiuto un testacoda, mentre Francesco e Loredana sono finiti a terra. La moto, in seguito allo scontro, si è incendiata. I primi ad arrivare sono stati i volontari del Soccorso bellanese con due ambulanze e i sanitari dell’autoinfermieristica insieme ai vigili del fuoco, a cui si sono aggiunti poi i soccorritori dell’eliambulanza di Sondrio, che si sono calati in strada.

Francesco era già morto. Loredana era in arresto cardiaco, ma ancora viva. Rianimata e intubata, è trasferita con l’eliambulanza all’ospedale di Circolo di Varese dove è stata operata. Pure i due sulla Bmw sono stati portati in ambulanza in ospedale a Lecco e a Gravedona. Il guidatore rischia di essere denunciato per omicidio stradale. "Questo incidente mortale indica ancora una volta l’urgenza di creare in quel punto una rotatoria – spiega il sindaco di Varenna Mauro Manzoni –. Come Comune ci siamo impegnati a predisporre il progetto, ma imprescindibile l’apporto economico oltre che tecnico della Provincia a cui appartiene la strada". Se ne parla da tempo, ma la rotonda non c’è ancora e si conta un’altra vittima. Altro schianto a Mantova. Una donna di 53 anni è morta nell’auto guidata dal figlio. È accaduto sabato sera intorno alle 21 a Rebecco, frazione del Comune di Guidizzolo. Secondo una prima ricostruzione della Polstrada, il ragazzo, 19 anni, ha perso il controllo dell’auto, una Peugeot 206, all’uscita di una curva, finendo nel fossato e capottando. La donna, Simona MIgliorini, 53 anni, è stata sbalzata dall’abitacolo ed è morta sul colpo.