Lasagna sospesa di Natale ai senzatetto di Milano e Pavia

Riproposta l'idea di Planeat.eco e quest’anno sarà possibile donare un pensiero o un aiuto attraverso le “cartoline della gentilezza”

La distribuzione delle lasagne sospese dello scorso anno
La distribuzione delle lasagne sospese dello scorso anno

Pavia, 14 dicembre 2023 - Nata con il caffè sospeso a Napoli, la tradizione di pagare e offrire a uno sconosciuto in difficoltà, un piatto, una bevanda o una spesa da consumare in un secondo momento, è un'abitudine che si è diffusa ed estesa oltre il capoluogo partenopeo.

Planeat.eco, piattaforma innovativa (e società benefit) con tre anni di vita che propone un nuovo modo di fare la spesa sostenibile, a prezzi accessibili, per il secondo anno di fila propone il piatto sospeso di Natale. Una lasagna artigianale, da circa 300 grammi, sia a base di carne sia vegetariana per andare incontro a eventuali restrizioni religiose, che chiunque può acquistare in piattaforma lasciandola, appunto, “sospesa”. Planeat.eco provvederà a preparare e servire le porzioni acquistate e “sospese”: domenica 17 a Milano, alla stazione Centrale, in collaborazione con FoodForAll Charity. A Pavia, dove i pasti sospesi sono distribuiti regolarmente da un anno tutti i mercoledì, la consegna delle lasagne natalizie sarà alla Caritas il 20 e il 27 dicembre. Da quando è stata inaugurata l’iniziativa benefica un anno fa sono 7.300 le porzioni acquistate dai donatori, di cui oltre 5mila già distribuite. Quest’anno, oltre alla lasagna, sarà possibile donare un pensiero o un aiuto attraverso le “cartoline della gentilezza”. Planeat.eco dà l’opportunità alla sua community di donare un pensiero attraverso le cartoline della gentilezza: l’idea è quella di intercettare, sia nei donatori sia nei bisognosi, richieste, speranze o desideri che possano essere veicolati in modo anonimo attraverso dei bigliettini in carta riciclata. Domenica 17 dicembre, in occasione della distribuzione dei pasti davanti alla stazione centrale di Milano, sarà collocata temporaneamente un’urna di cartone all’interno della quale chi vorrà potrà imbucare la propria cartolina con un augurio, un pensiero o perché no un numero di telefono con una proposta o un’offerta di lavoro. L’operazione “dona un pasto sospeso” di Planeat.eco, azienda nata a fine 2020 per rivoluzionare la spesa combattendo gli sprechi alimentari e proponendo kit porzionati, lavati e dosati per cucinare piatti di qualità a prezzi accessibili, coinvolge sia i clienti privati sia le aziende che utilizzano la piattaforma per le pause pranzo dei suoi dipendenti. Ad oggi, privati e imprese hanno donato complessivamente 7.300 pasti, di cui oltre cinquemila sono già stati distribuiti.

L’investimento che serve a un privato per regalare una porzione da 300 grammi su Planeat.eco scegliendo come recapito il pick-up nella sede dell’azienda così da evitare il calcolo automatico di spese di spedizione è di 3,20 euro. Il servizio di consegna del giorno di Natale e dell’Ultimo dell’Anno verrà assicurato dai trasporti e dai collaboratori-volontari di Planeat che recapiteranno lasagne calde ai centri di Milano e Pavia che a loro volta provvederanno alla distribuzione nelle stazioni di Milano e Pavia. Per le aziende, invece, quest’anno è stato studiato un modello a pacchetti: sarà possibile donare 25, 100, 200 o 600 pasti sospesi (corrispondenti a 79,25 euro, 317 euro, 634 euro, 1902 euro), per essere davvero protagonisti di un cambiamento sociale e ambientale.