Enrico Bartolini, nuovo Tre Stelle Michelin
Enrico Bartolini, nuovo Tre Stelle Michelin

Milano, 6 novembre 2019 - Presentata oggi - per la prima volta dal palco del Teatro Municipale di Piacenza - la nuova Guida Michelin (edizione 2020), la 65esima per l'Italia. Svelati i nuovi ristoranti lombardi stellati. Tra conferme e colpi di scena si è delineato il panorama del gusto italiano. E la Lombardia - che si conferma la regione più titolata con 62 ristoranti premiati- anche quest'anno non ha deluso le aspettative. Sono ben 3 i ristoranti con Tre Stelle, 5 quelli premiati con Due Stelle e 54 con Una stella. Ed è a Milano il nuovo ristorante Tre Stelle: "Enrico Bartolini al Mudec". Un selfie per i nuovi stellati

Il capoluogo meneghino raggiunge la vetta della ristorazione italiana e la Lombardia diventa la regione con più tristellatiConfermate le Tre Stelle agli inossidabili "Da Vittorio" a Brusaporto e a "Dal Pescatore" a Canneto Sull'Oglio. Bene anche i cinque Due Stelle lombardi, rimasti saldamente al loro posto. Cinque new entry (nella foto a sinistra gli chef che hanno raggiunto Una Stella quest'anno) tra i ristoranti con Una Stella: "Impronte" di Cristian Fagone (Bergamo), "L'Aria" di Vincenzo Guarino (Blevio, Como), "Villa Naj" di Alessandro Proietti Refrigeri (Stradella, Pavia), "L'Alchimia" di Davide Puleio a Milano (che ha ricevuto il premio Giovane Ched dell'anno), "It" di Aldo Ritrovato (Milano). Perde la stella il "Pomiroeu" di Seregno (Monza e Brianza).

Milano è un fermento, Milano è creatività. Un onore aver riportato qui le tre stelle ​

Dopo oltre 25 anni Milano torna ad avere un ristorante tre stelle. "E' un onore aver riportato le tre stelle a Milano - ha detto Bartolini -. Milano ha sempre rappresentato una dualità per me: così amata e, al tempo stesso, così temuta... Le paure però sono poi diventate stimoli ed è qui, infatti, che hoEnrico Bartolini, nuovo Tre Stelle Michelin deciso di stabilire il mio headquarters: è al Mudec che nascono le idee e i progetti che poi trasferiamo negli altri ristoranti. Milano è un fermento, Milano è creatività, grazie anche ai molti bravissimi colleghi che stanno facendo un lavoro egregio nella proposta gastronomica". Con queste due nuove assegnazioni, le tre stelle a Milano e le due stelle a Venezia, Bartolini conquista un nuovo primato: ha in totale otto stelle Michelin con 5 ristoranti. Oltre alla terza stella al ristorante al Mudec di Milano (aperto nel 2016), Bartolini ha ricevuto la seconda per il ristorante Glam a Palazzo Venart a Venezia. Hanno inoltre una stella Michelin ciascuno i suoi ristoranti: Casual Ristorante, Bergamo Città Alta, La Trattoria Enrico Bartolini, L'Andana Resort, Castiglione della Pescaia (GR), Locanda del Sant'Uffizio, Relais del Sant'Uffizio, Cioccaro di Penango (AT). "Sono visibilmente emozionato - ha detto Bartolini appena indossata la giacca con le tre stelle Michelin - è bello per la città di Milano che mi ha accolto tre anni fa, una città esplosiva, di sicuro tra le più belle d'Italia. Oggi è un po' come vincere l'oro alle Olimpiadi".  

I "favolosi 11"

Nel complesso la Guida Michelin Italia 2020 ha premiato 11 ristoranti con Tre Stelle Michelin, 35 locali hanno ricevuto Due Stelle, e a 328 è stata assegnata Una stella per un totale di 374 ristoranti stellati. Questi gli undici indirizzi a Tre Stelle in Italia: Piazza Duomo ad Alba (CN), Da Vittorio a Brusaporto (BG), St. Hubertus, a San Cassiano (BZ), Le Calandre a Rubano (PD), Dal Pescatore a Canneto Sull’Oglio (MN), Osteria Francescana a Modena, Enoteca Pinchiorri a Firenze, La Pergola a Roma, Reale a Castel di Sangro (AQ), Mauro Uliassi a Senigallia (AN) e Enrico Bartolini al MUDEC a Milano.

La Lombardia è la regione più stellata

A livello geografico la Lombardia è la regione più stellata, con 6 novità sui 62 ristoranti. Il Piemonte, con 4 novità, è sempre in seconda posizione, con 46 ristoranti, mentre la Campania, con 6 novità, si colloca al terzo posto del podio, con 44 ristoranti. A seguire, la Toscana, con 6 novità, per un totale di 40 ristoranti e, infine, il Veneto, a quota 37, con due novità. Tra le province, Napoli è sempre in vetta con 26 ristoranti, Roma in seconda posizione con 24. Seguono Milano con 20 ristoranti, la cui vitalità in molti campi vede oggi finalmente premiata anche la sua scena gastronomica grazie al nuovo tre stelle, Bolzano con 19 e Cuneo a quota 18.

Ecco l'elenco dei ristoranti stellati in Lombardia

 

Tre Stelle Michelin

 "Da Vittorio" a Brusaporto, "Dal Pescatore" a Canneto Sull'Oglio (Mantova), "Enrico Bartolini al Mudec Milano" (Milano)

Due Stelle Michelin

"Miramonti l'altro" a Concesio (Brescia), "Villa Feltrinelli" a Gargnano (Brescia), "Il Luogo di Aimo e Nadia" (Milano), "Seta" (Milano), "Vun" (Milano)

Una stella Michelin

MILANO: "Alice - Eeataly-Milano Smeraldo", "Berton", "Contraste", "Cracco", "Innocenti Evasioni", "Felix Lo Basso", "Iyo", "Joia", "Lume", "Sadler", "Tano Passami l'Olio", "Tokuyoshi", "Trussardi alla Scala", "L'Alchimia", "It Milano"

BERGAMO: "Frosio" (Almè), "Il Saraceno" (Cavernago), "Casual" (Bergamo), "A’anteprima" (Chiuduno), "Florian Maison" (San Paolo D'Argon), "LoRo" (Trescore Balnerario), "San Martino" (Treviglio), "Osteria della Brughiera" (Villa D'Almè), "Impronte" (Bergamo)

BRESCIA: "Al Gambero" (Calvisano), "Da Nadia" (Castrezzato), "Due colombe" (Corte Franca), "Esplanade" (Desenzano del Garda), "Lido 84" (Gardone della Riviera), "La Tortuga" (Gargnano), "Villa Giulia" (Gargnano), "Leon d'Oro" (Pralboino), "La Rucola" (Sirmione), Capriccio (Manerba del Garda), "Sedicesimo Secolo" (Orzinuovi)

COMO: "Il Cantuccio" (Albavilla), "Mistral" (Bellagio), "Da Candida" (Campione d'Italia), "I Tigli in Theoria" (Como), "La locanda del notaio" (Pellio d'Intelvi), "Berton al lago" (Torno), "Materia" (Cernobbio), "L'aria" (Blevio)

LECCO: "Al Porticciolo 84" (Lecco), "Pierino Penati" (Viganò)

MANTOVA: "Ambasciata" (Quistello)

PAVIA: Locanda Vecchia Pavia “Al Mulino” (Certosa di Pavia), "I Castagni" (Vigevano), "Villa Naj" (Stradella)

SONDRIO: "Il Cantinone e Sport Hotel Alpina" (Madesimo), "La Présef" (Mantello), "Lanterna Verde" (Villa di Chiavenna)

VARESE: "Acquarello" (Fagnano Olona), "Ilario Vinciguerra" (Gallarate), "La Tavola" (Laveno Mombello), "Ma.Ri.Na." (Olgiate Olona).

I premi speciali: giovane chef dell'anno Davide Puleio

Davide Puleio con il premio Giovane ChefConferiti a inizio cerimonia i Premi speciali, un "riconoscimento a storie incredibili". Mentor Chef Michelin 2020, by Eberhard assegnato a Gennaro Esposito, Ristorante Torre del Saracino, Vico Equense. Giovane Chef Michelin2020, by Lavazza assegnato a Davide Puleio (nella foto a sinistra), Ristorante L'Alchimia, Milano. Serivizio di Sala Michelin2020, By Coppini assegnato aSara Orlando Ristorante Locanda diOrta, Orta San Giulio. Passion for Wine Michelin 2020, By Consorzio del Brunello di MontalcinoRino Billia, Ristorante Le Petit restaurant, Cogne.