I dati Covid di oggi. Il confronto fra Italia e Lombardia
I dati Covid di oggi. Il confronto fra Italia e Lombardia

Domani, 15 ottobre, sarà il giorno del debutto del Green pass obbligatorio per tutti i lavoratori. Una delle iniziative del gorerno, che sta incontrando diverse resistenze, proprio per tentare di contenere la diffusione della pandemia, cosa che allo stato attuale sta avvenendo con numeri (contagi, ricoveri e morti) a livelli tali da permettere a tutta Italia di essere in zona Bianca (quella con minori restrizioni) e di riaprire cinema, teatri e musei con capienze al 100%, stadi e palazzetti (75%) e discoteche al 35%.

La pandemia in Italia

Sono 2.668 nuovi contagi con 324mila tamponi e 40 i decessi nelle ultime 24 ore. In calo il tasso di positività. Sono 324.614 tamponi, tasso positività 0,82% (ieri era all'1%).  Sono 359 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 8 in meno rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute sono 22 (ieri 19). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 2.479, rispetto a ieri sono 73 in meno.

La regione con più casi odierni è il Veneto (+334), seguita da Campania (+313), Lazio (+275), Lombardia (+273) e Sicilia (+270). I casi totali sono 4.709.753. I guariti sono 3.709 (ieri 4.827), per un totale di 4.498.924. Continua a calare il numero degli attualmente positivi, 1.083 in meno (ieri -2.095), e sono 79.368. Di questi, sono in isolamento domiciliare 76.530 pazienti.

 

La situazione in Lombardia

Sono 273 i nuovi positivi in Lombardia con un numero di decessi decisamente alto: 10 morti nelle ultime 24 oreCon 66.424 tamponi effettuati è di 273 il numero di nuovi casi di Covid registrati in Lombardia, con un tasso di positività in discesa allo 0,41%. In calo i ricoverati in terapia intensiva (-5) attualmente sono 54 e nei reparti (-15) sono 300 i ricoverati. Sono 10 i decessi che portano il totale a 34.108 morti da inizio pandemia.

Per quanto riguarda le province, sono 100 i positivi segnalati a Milano, 37 a Bergamo, 37 a Brescia, 0 a Como, 5 a Cremona, 10 a Lecco, 5 a Lodi, 1 a Mantova, 36 a Monza, 18 a Pavia, 2 a Sondrio e 7 a Varese. In attesa di conoscere i dati odierni diffusi da Regione Lombardia, ieri sono stati 307 i nuovi positivi al coronavirus registrati, a fronte di 53.236 tamponi effettuati, di cui sono risultati positivi lo 0,5%. Diminuiti di 18 i ricoverati nei reparti (315) mentre cresciuti di 3 i ricoverati in terapia intensiva (totale 59). I decessi sono stati 5 (il giorno prima 3) che portano il totale da inizio pandemia a 34.098. La provincia più colpita è quella di Milano dove i positivi erano stati 98, di cui 45 a Milano città. I casi nelle altre province lombarde sono a Bergamo: 35; Brescia: 47; Como: 11; Cremona: 12; Lecco: 10; Lodi: 15; Mantova: 6; Monza e Brianza: 26; Pavia: 21; Sondrio: 4; Varese: 10. 

Le altre regioni

Puglia

In Puglia sono stati registrati oggi 13.791 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e 93 casi positivi: 10 in provincia di Bari, 7 nella provincia di Barletta, Andria, Trani, 7 in provincia di Brindisi, 28 in provincia di Foggia, 19 in provincia di Lecce, 20 in provincia di Taranto e 2 di provincia in via di definizione. Inoltre sono stati registrati 2 decessi. Attualmente sono 2.168 le persone positive, 131 sono ricoverate in area non critica e 19 in terapia intensiva. Complessivamente dall'inizio dell'emergenza i casi totali sono 270.131 a fronte di 3.851.469 test eseguiti, 261.150 sono le persone guarite e 6.813 quelle decedute.

Basilicata

In Basilicata, nella giornata di ieri sono stati processati 649 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 11 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono avute 57 guarigioni e nessun decesso. Lo fa sapere la task force regionale. Attualmente le persone ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 26, nessuna in terapia intensiva. 

Toscana

In Toscana sono 285.199 i casi di positività al Coronavirus, 229 in più rispetto a ieri. L'età media dei 229 nuovi casi è di 45 anni circa: il 22% ha meno di 20 anni, il 20% tra 20 e 39 anni, il 29% tra 40 e 59 anni, il 17% tra 60 e 79 anni, il 12% ha 80 anni o più). Eseguiti 8.808 tamponi molecolari e 13.144 tamponi antigenici rapidi, di questi l' 1% è risultato positivo. I ricoverati sono complessivamente 209, 18 in meno rispetto a ieri, di questi 23 in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri). Purtroppo oggi si registrano quattro nuovi decessi: un uomo e tre donne, con un'età media di 73 anni e residenti due nella provincia di Firenze, una in quella di Prato e una in quella di Arezzo. Questi i dati diffusi dalla Regione Toscana. Rispetto a ieri il numero dei nuovi positivi è più alto (erano 215) così come il numero dei test effettuati (erano 17.936). I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 272.443 (95,5% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 5.534, meno 0,7% rispetto a ieri. Complessivamente, 5.325 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (21 in meno rispetto a ieri, meno 0,4%). Sono 12.715 (296 in meno rispetto a ieri, meno 2,3%) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate. Rispetto alle singole province Firenze registra 74 casi in più rispetto a ieri, Prato 15, Pistoia 42, Massa 6, Lucca 23, Pisa 19, Livorno 12, Arezzo 13, Siena 16 e Grosseto 9.

Abruzzo

Sono 45 (riferiti a persone di età compresa tra 1 e 93 anni) i casi di Covid-19 registrati oggi in Abruzzo e risultati dai 6.618 test eseguiti (2.282 tamponi molecolari e 4.336 test antigenici), con il totale dei contagi che, da inizio emergenza, sale a 81.786. Del totale dei casi positivi, 20.858 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+25 rispetto a ieri), 20.813 in provincia di Chieti (+12), 19.686 in provincia di Pescara (+2), 19.645 in provincia di Teramo (+7), 670 fuori regione (invariato) e 114 (-1) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Il bilancio dei pazienti deceduti non registra alcun nuovo caso e resta fermo a 2.550. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 77.839 dimessi/guariti (+32 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 1.397 (+13 rispetto a ieri. Nel totale sono ricompresi anche 441 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall'inizio dell'emergenza, sui quali sono in corso verifiche). Sono 49 i pazienti (+2 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in area medica; 5 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 1.343 (+11 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Da inizio emergenza sono stati eseguiti 1.444.161 tamponi molecolari e 886.971 test antigenici. Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 0.67 per cento.

Friuli Venezia Giulia

''Oggi in Friuli Venezia Giulia su 5.154 tamponi molecolari sono stati rilevati 80 nuovi contagi con una percentuale di positività dell'1,55%. Sono inoltre 7.501 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 7 casi (0,09%). Nella giornata odierna non si registrano decessi; scendono a 8 le persone ricoverate in terapia intensiva mentre sono 40 i pazienti ospedalizzati in altri reparti''. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi.  ''I decessi complessivamente ammontano a 3.830, con la seguente suddivisione territoriale: 831 a Trieste, 2.025 a Udine, 680 a Pordenone e 294 a Gorizia. I totalmente guariti sono 109.922, i clinicamente guariti 37 e 807 le persone in isolamento''.  ''Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 114.644 persone con la seguente suddivisione territoriale: 23.580 a Trieste, 52.719 a Udine, 23.003 a Pordenone, 13.745 a Gorizia e 1.597 da fuori regione. Per quanto riguarda il Sistema sanitario regionale sono state rilevate le positività di un infermiere di Asfo, di un infermiere di Asugi e di un tecnico di Asufc. Non si registrano contagi tra il personale né tra gli ospiti delle strutture residenziali per anziani''. 

Sardegna

Una donna di 66 anni, residente nella provincia di Oristano, è l'ultima vittima del Coronavirus in Sardegna. I nuovi casi di positività sono 49, sulla base di 1.520 persone testate e 2.555 tamponi processati tra molecolari e antigenici. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 10, come ieri, 79 quelli in area medica sono 79 (+2). In isolamento domiciliare ci sono 1.546 (7 in meno rispetto a ieri).

Calabria

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 1.233.584 (+3.187). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 85.358 (+115) rispetto a ieri. Questi sono i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Lazio

 «Oggi nel Lazio su 11.355 tamponi molecolari e 11.127 tamponi antigenici per un totale di 22.482 tamponi, si registrano 194 nuovi positivi (-27) in calo rispetto a mercoledì 6 ottobre (-51), 4 i decessi (+1), 324 i ricoverati (-20), 49 le terapie intensive (+1) e 430 i guariti». Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. «Il rapporto tra positivi e tamponi è all'1,7%. I casi a Roma città sono a quota 76» aggiunge.

Emilia Romagna

Sono 196 i nuovi positivi al Coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Emilia-Romagna con 28.159 tamponi, mentre si registra un calo dei ricoverati in terapia intensiva e si contano altri tre morti, ultraottantenni. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 41,2 anni, 50 gli asintomatici. Nelle province, al primo posto Ravenna con 41 contagi, poi Bologna con 30. I guariti sono 195 in più, i casi attivi due in meno (15.016), il 97,6% in isolamento a casa. I tre decessi sono tutti nel Bolognese, tre uomini di 80, 83 e 89 anni. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 36 (-4 rispetto a ieri), 319 quelli negli altri reparti Covid, stabili.

Campania 

In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 313 positivi al Coronavirus e 2 decessi nelle ultime 48 ore ed 1 deceduto in precedenza ma registrato ieri. A comunicarlo l'Unità di crisi regionale. I test processati ieri sono 14.858.  Il report posti letto su base regionale riporta 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 17 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 172 occupati. 

Piemonte

Oggi l'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 198 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 75 dopo test antigenico), pari allo 0,6% di 32.996 tamponi eseguiti, di cui 27.727 antigenici. Dei 198 nuovi casi, gli asintomatici sono 97 (49%). I casi sono così ripartiti: 93 screening, 72 contatti di caso, 33 con indagine in corso. Il totale dei casi positivi diventa quindi 385.296,così suddivisi su base provinciale: 31.681 Alessandria, 18.428 Asti, 12.160 Biella, 55.551 Cuneo, 29.938 Novara, 205.136 Torino, 14.334 Vercelli, 13.736 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.589 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.743 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 20 (+1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 175 (+2 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.053. I tamponi diagnostici finora processati sono 7.459.682 (+ 32.996 rispetto a ieri), di cui 2.247.683 risultati negativi. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19 ( 0 di oggi) è stato comunicato dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). Il totale diventa quindi 11.783 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia:1.579 Alessandria, 720Asti, 435 Biella, 1.463 Cuneo, 949 Novara,5.629 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. I pazienti guariti diventano complessivamente 370.265 (+131 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.784 Alessandria, 17.524 Asti, 11.660 Biella, 53.555 Cuneo, 28.833 Novara, 197.912 Torino, 13.701 Vercelli, 13.274 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.501 extraregione e 2.521 in fase di definizione.

Trentino

In Trentino nuovo boom di tamponi nelle ultime ore secondo il bollettino covid dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari che rileva altri 23 contagi intercettati da circa 5.000 test. Si conferma l'assenza di decessi, ma salgono a 20 i pazienti ricoverati (ieri 3 nuovi ingressi e solo 1 dimissione). Intanto le vaccinazioni arrivano a quota 765.812, comprese 351.594 seconde dosi e 5.919 terze dosi. Sono stati 4.553 i tamponi antigenici analizzati ieri: 13 di questi sono risultati positivi. Si aggiungono ad altri 10 positivi individuati dai 347 tamponi molecolari che ieri hanno confermato anche 9 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Fra i nuovi contagi da rilevare la presenza di 1 bambino in fascia 3-5 anni e di 2 ragazzini fra gli 11 e i 13 anni. Contagiata anche 1 persona ultra settantenne ed 1 over 80. Restano 5 le classi in quarantena. Ci sono poi altri 26 guariti che portano il totale a 47.058.