Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
19 feb 2022

Covid in Italia e Lombardia, il bollettino del 19 febbraio: 50.534 casi e 252 morti

Dall'Aifa il via libera alla quarta dose per gli  immunodepressi

19 feb 2022

Ancora in calo la curva epidemica in Italia. I nuovi casi sono 50.534, contro i 53.662 di ieri ma soprattutto i 62.231 di sabato scorso. I tamponi processati sono 492.045 (ieri 510.253) con il tasso di positività che scende dal 10,5% al 10,3%. I decessi sono 252 (ieri 314): le vittime totali dall'inizio della pandemia sono 152.848. Calano ancora i ricoveri: le terapie intensive sono 34 in meno (ieri -50) con 76 ingressi del giorno e scendono complessivamente a 953. I ricoveri ordinari sono 561 in meno (ieri -614), 13.387 in tutto. E' quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. La regione con il maggior numero di casi odierni è il Lazio con 5.583 contagi, seguita da Sicilia (+5.504), Lombardia (+5.231), Campania (+5.053) e Veneto (+4.870).I

Intanto via libera dalla Commissione tecnico scientifica (Cts) dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa)  alla quarta dose del vaccino anti-Covid per i soggetti gravemente immunodepressi. La Cts di Aifa si è riunita ieri ed ha espresso parere favorevole inviato al ministero della Salute. Tecnicamente non si tratta di una quarta dose bensì della dose booster a conclusione del ciclo primario vaccinale composto da 2 dosi e 1 dose aggiuntiva. La '4à dose verrà somministrata con vaccini a mRna. I tempi della somministrazione sono i medesimi della dose booster per la popolazione generale.
 

 

Italia

 

 

 

La curva della pandemia è in calo ma  per le persone non vaccinate la mortalità è 19 volte maggiore rispetto a coloro che hanno ricevuto la dose booster, e circa 7 volte maggiore rispetto a chi è vaccinato con due dosi da meno di quattro mesi. Sono i dati del rapporto dell'Iss - Istituto superiore di sanità riferiti al periodo dal 24 dicembre 2021 al 23 gennaio 2022. Tra i non vaccinati sono stati 107 i decessi per 100.000 abitanti, rispetto ai 15 per 100.000 abitanti di chi ha fatto due dosi da meno di 120 giorni e ai 6 decessi per 100.000 abitanti di chi ha fatto anche la terza dose. I non vaccinati, inoltre, finiscono in ospedale 9 volte in più di chi ha fatto la dose booster e 5 volte in più di chi ha fatto due dosi.

Covid, l'epidemia rallenta: il caso Italia. Previsioni, statistiche, studi. Cosa succederà

Lombardia

Sono 5.231 i nuovi casi al Coronavirus in  Lombardia (ieri 5.413), nelle ultime 24 ore, a fronte di 69.315 tamponi effettuati, su un totale di 32.478.904 da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 49 decessi (ieri 59), che portano il numero delle vittime complessive, in regione, a 38.286. Le persone ricoverate con sintomi, in Lombardia, sono 1.391 di cui 156 in Terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 139.675 soggetti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza sono 2.115.299 (+12.485). Gli attualmente positivi in totale sono 141.222 (-7.303). Questi i nuovi casi suddivisi per provincia: Milano 1498, Brescia 749, Varese 474, Monza e Brianza 436, Bergamo 375, Como 351, Pavia 318, Mantova 288, Cremona 201, Lecco 130, Lodi 115, Sondrio 96.

 

Colori regioni, Lombardia in zona bianca. Ma solo dal 28 febbraio

Regioni

 

ABRUZZO Oggi  1609 nuovi positivi (di cui 927 emersi da test antigenico), di età compresa tra 1 mese e 100 anni, eseguiti 4893 tamponi molecolari e 9984 test antigenici, 5 deceduti (di eta' compresa tra 41 e 88 anni.

ALTO ADIGE  Continuano a calare i ricoveri di pazienti Covid. Lo conferma il bollettino aggiornato dell'Azienda sanitaria: nei normali reparti ospedalieri sono ricoverati 72 (-13) i pazienti e 3 (-3) in terapia intensiva.

BASILICATA   Nella giornata di ieri, è stato registrato il decesso di 3 persone per via del Covid. E' quanto fa sapere la task force regionale. Sono stati processati 3.770 tamponi (molecolari ed antigenici) , di cui 648 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 678 guarigioni. In totale sono 99 le persone ricoverate: 54 nell'ospedale San Carlo di Potenza, di cui nessuna in terapia intensiva, e 45 nell'ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui una in terapia intensiva.

CALABRIA  Le persone risultate positive al coronavirus nelle ultime 24 ore sono 1.589 su un totale di 9.462 tamponi processati. A renderlo noto la Regione Calabria. I guariti sono 636, sono 4 invece i deceduti. Il numero degli attualmente positivi cresce di 949 a 48.698, mentre 48.343 si trovano in isolamento domiciliare. In calo di 18 degenti il numero dei pazienti ricoverati nei reparti ordinari, che oggi sono 332; cala di 1 unità il numero dei ricoverati nelle terapie intensive con un numero totale di 23.

CAMPANIA  I nuovi positivi al Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati della Regione, sono 5.053, dato che emerge su 41.263 test, di cui 26.089 antigenici e 15.174 molecolari. I deceduti sono 6, 2 dei quali morti in precedenza ma registrati ieri. Per quanto riguarda i posti letto su base regionale, quelli in terapia intensiva disponibili sono 812 e di questi 59 sono occupati, mentre dei 3.160 posti letto di degenza ordinaria ne sono occupati 1.017.

FRIULI VENEZIA GIULIA  Oggi  su 5.803 tamponi molecolari sono stati rilevati 296 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 5,01%. Sono inoltre 7.958 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 629 casi (7,9%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 21, mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti calano a 328.   Oggi si registrano i decessi di 11 persone

EMILIA-ROMAGNA È di 3.332 nuovi casi di positività al Coronavirus, individuati sulla base di oltre 23mila tamponi, il bilancio delle ultime 24 ore in Emilia-Romagna. Si contano ancora 21 morti, il più giovane dei quali è un uomo di 59 anni deceduto in provincia di Bologna. Prosegue e sembra consolidarsi il calo dei ricoveri: in terapia intensiva ci sono infatti 94 pazienti (due in meno rispetto a ieri), 50 dei quali non vaccinati. Calano anche i ricoverati negli altri reparti, che sono attualmente 1.744, 25 in meno. I casi attivi scendono a 57.259, di questi il 96,8% è in isolamento domiciliare perché non necessita di particolari cure.

LAZIO Oggi nel Lazio su 15.416 tamponi molecolari e 39.684 tamponi antigenici per un totale di 55.100 tamponi, si registrano 5.583 nuovi casi positivi (-827), sono 18 i decessi (-4), 1.659 i ricoverati (-80), 148 le terapie intensive (-10) e +10.568 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10,1%. I casi a Roma città sono a quota 2.484.

LIGURIA Sono 1.268 i nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore, a fronte di 13.820 tamponi effettuati di cui 3.213 molecolari e 10.607 antigenici rapidi. Il numero dei positivi complessivamente scende di 992 a 18.441. I ricoverati negli ospedali sono 493, di cui 25 in terapia intensiva con un calo complessivo rispetto alle 24 ore precedenti di 19. Scende di 972 il numero delle persone in isolamento domiciliare, attestandosi su un totale di 17.937. I nuovi guariti sono 2.256 mentre si registrano 4 decessi.

MARCHE  Scende ancora il tasso di incidenza cumulativo, arrivando nell'ultima giornata a 953,77 su 100mila abitanti. Sono 1.813 i positivi rilevati nelle 24 ore, 39,6% su 4.576 tamponi analizzati nel percorso diagnostico (6.263 i tamponi complessivi, 1.688 nel percorso guariti). I soggetti con sintomi sono 421, i contatti stretti di casi postivi 511, i contatti domestici 453, i positivi in setting scolastico formativo 24, i casi in fase di approfondimento epidemiologico 391. Il virus interessa soprattutto le fasce di età 25-44 anni e 45-59, entrambe con 477 casi rispettivamente (in tutto 954), e 6-10 anni con 180. Le fasce di età da zero a 18 anni totalizzano invece 489 casi.  Dieci le vittime

MOLISE  La regione è classificata a rischio moderato con l'indice Rt che torna a salire ed è il più alto d'Italia a 1,56 mentre era 1,35 la settimana scorsa. Il dato è contenuto nel settimanale monitoraggio sulla pandemia diffuso dall'Istituto Superiore di Sanità. L'incidenza dei casi ogni 100mila abitanti è invece in lieve calo e passa da 895 a 809. Infine migliora la situazione sul fronte dell'occupazione dei posti letto: 21,6 in area medica (dove era 23,9 la settimana scorsa) e 10,3 in terapia intensiva (dove la settimana scorsa era 15,4).

PIEMONTE 2.393 nuovi casi di persone risultate positive al  Covid-19 (di cui 1.937 a test antigenico), pari al 5,9% di 40.775 tamponi eseguiti, di cui 35.798 antigenici.  Sono 8, tra i quali 2 di oggi, i decessi di persone con diagnosi di Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte. 

 

PUGLIA  Sono 4.244 i nuovi casi di positivi su 32.104 test giornalieri eseguiti (il 13,2%). Le vittime sono 22, mentre sulle 87.931 persone attualmente positive, 725 (ieri 722) sono ricoverate in area non critica e 57 in terapia intensiva (ieri erano 62). Le province con il maggior numero di contagi sono Bari (1.145) e Lecce (1.104). IN provincia di Foggia ci sono stati 765 casi, nel tarantino 525, nella Bat: 342 e nel Brindisino 334. I residenti fuori regione sono 19 e 10 di provincia non definita. I casi totali nella regione dall'inizio della pandemia sono 705.005, le persone guarite 609.522 e 7.552 le vittime..+

SICILIA  Sono 5.504 i nuovi casi di Coronavirus  (ieri 5.594), a fronte di 37.623 tamponi effettuati, su un totale di 10.538.063 da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 36 decessi (ieri 32) che portano il totale delle vittime, sull'isola, a 9.253. E' quanto si legge nel bollettino di oggi del Ministero della Salute e della Protezione Civile. Il numero degli attualmente positivi in Sicilia è di 248.459 (-1637) mentre le persone ricoverate con sintomi sono 1.189, di cui 99 in Terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 247.171 pazienti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza ad oggi sono 488.557 (+7.257). Questi i nuovi casi suddivisi per provincia: Palermo 1144, Catania 1196, Messina 1175, Siracusa 623, Ragusa 419, Trapani 345, Agrigento 358, Caltanissetta 304 e Enna 92.  La Regione Siciliana ha comunicato che i decessi riportati oggi sono avvenuti: cinque il 20 gennaio, 14 il 19 gennaio, due il 18 gennaio, tre il 13 gennaio e due il 9 gennaio.

SARDEGNA  Sono 1.355 i nuovi casi confermati di positivita' al Covid, di cui 1.081 diagnosticati con test antigenico. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 11.285 tamponi, secondo l'ultimo aggiornamento della Regione, che segnala altri cinque morti . Sono 35.773 le persone in isolamento domiciliare, 54 in meno rispetto a ieri.

TOSCANA Sono 834.334 i casi di positività al Coronavirus, 3.050 in più rispetto a ieri (1.174 confermati con tampone molecolare e 1.876 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,4% in piu' rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,9% e raggiungono quota 774.906 (92,9% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 8.647 tamponi molecolari e 20.516 tamponi antigenici rapidi, di questi il 10,5% e' risultato positivo. Sono invece 5.518 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 55,3% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 50.648, -7,1% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.021 (23 in meno rispetto a ieri), di cui 61 in terapia intensiva (5 in meno). Oggi si registrano 13 nuovi decessi: 9 uomini e 4 donne con un'eta' media di 78,2 anni.

TRENTINO Sono 426 i nuovi positivi di oggi, di cui 25 al molecolare (su 272 test effettuati) e 401 all’antigenico (su 4.229 test effettuati), di questi la stragrande maggioranza sono pauci-sintomatici (283) o asintomatici (126); i molecolari hanno inoltre confermato 10 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Il bollettino Covid dell'Azienda sanitaria di sabato riporta anche 24 classi con sospensione della didattica in presenza e un lieve calo dei pazienti in ospedale: 85 sono le persone ricoverate (ieri erano 87), di cui 6 in rianimazione (ieri erano 7). Due purtroppo i decessi, di cui uno avvenuto in ospedale, si tratta di due anziani con altre patologie, non vaccinati.

UMBRIA  Si contano 12 ricoverati Covid in meno in un giorno negli ospedali umbri: sono 178 in base ai dati della Regione aggiornati a sabato 19 febbraio, di cui nove (erano dieci venerdì) in terapia intensiva. I nuovi casi di positività accertati sono 843 (in calo del 7,5 per cento), i guariti 1.271 e si registrano altre quattro vittime, 1.713 in tutto dall'inizio della pandemia. Ancora in calo gli attualmente positivi, ora 11.840, il 3,5 per cento in meno. Sono stati analizzati 6.360 test antigenici e 2.000 tamponi molecolari con un tasso di positività sul totale pari a 10,08 per cento, invariato rispetto al giorno precedente. 

VALLE D'AOSTA Nessun decesso e 53 nuovi casi positivi che portano il totale delle persone contagiate dal virus da inizio epidemia ad oggi a 31.076. I positivi attuali sono 1598 di cui 1570 in isolamento domiciliare, 23 i ricoverati in ospedale, cinque in terapia intensiva. I guariti totali sono oggi 28.961, in aumento di 119 unità rispetto a ieri. I casi complessivamente testati sono 127.186, i tamponi fino ad oggi effettuati 460.942. I decessi di persone risultate positive al Covid in Valle d'Aosta da inizio emergenza ad oggi sono 517. 

+++ Dati in aggiornamento +++

VENETO Sono stati 4.870 i contagi da Coronavirus registrati ieri, in linea con il dato precedente e in continua discesa. Lo segnala il bollettino regionale, con il totale dei casi a 1.297.614. Vi sono 25 decessi, per 13.704 vittime totali. Tutti gli indicatori sanitari sono in forte diminuzione: gli attuali positivi sono 75.427 (-2.875); negli ospedali vi sono 1.195 pazienti in area non critica (-99) e in terapia intensiva 103 (-8).

 

Mondo

Cina Ieri in Cina continentale sono state segnalate 80 infezioni di Covid-19 a trasmissione locale; lo ha reso noto oggi la Commissione Sanitaria Nazionale. Dei nuovi casi locali, 46 sono emersi nella Mongolia Interna, 19 nel Jiangsu, 8 nel Liaoning, 3 per provincia nel Guandong e nello Yunnan e uno nel Zhejiang, come precisato dall'ente nel consueto bollettino giornaliero. La commissione ha anche riferito di 57 nuovi casi importati in 10 suddivisioni a livello provinciale, aggiungendo che sono stati registrati 4 casi sospetti importati a Shanghai, mentre non vi sono stati nuovi decessi correlati alla malattia. Sempre ieri sono emersi inoltre 37 asintomatici, 22 dei quali provenienti dall'esterno. Al 18 febbraio il totale dei contagi confermati in Cina continentale, che comprende i casi locali e quelli importati, ha raggiunto quota 107.512 con 1.482 pazienti ancora in terapia, di cui 8 in condizioni gravi. Da inizio pandemia, in Cina continentale, sono 4.636 le persone che hanno perso la vita a causa del virus.

Russia Quasi 180.000 nuovi casi di coronavirus e altri 798 decessi. Il bollettino riportato dall'agenzia Tass segnala 179.147 infezioni accertate nelle ultime 24 ore che portano a 15.199.720 il numero dei contagi confermati dall'inizio della pandemia. I decessi sono in totale 344.755.

Usa Joe Biden ha deciso di prorogare oltre la scadenza del primo marzo l'emergenza nazionale per la pandemia entrata in vigore due anni fa. Lo rende noto la Casa Bianca. Secondo il presidente, il Covid-19 "continua a causare un rischio significativo per la salute pubblica e la sicurezza della nazione". 

 

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?