Milano, 12 settembre 2021 - L'Italia resiste in zona bianca - Sicilia a parte che resta gialla - grazie al calo dell'indice Rt e dell'incidenza. I dati del monitoraggio Iss-Ministero della Salute di venerdì non hanno segnalato situazioni di ulteriore peggioramento per la Sicilia che, nonostante alcune preoccupazioni nel giorni scorsi, non è passata quindi in zona arancione. Il miglioramento dei parametri ha messo al sicuro anche alcune altre regioni come la Sardegna e la Calabria che insieme alle altre restano nella fascia di colore con meno restrizioni. Il direttore generale della Prevenzione, Gianni Rezza, ha spiegato: "Questa settimana tende a diminuire l'incidenza e si fissa a 64 casi per 100mila abitanti. Tende a diminuire anche l'indice Rt che rimane sotto l'unità a 0,92. È invece in leggero aumento il tasso di occupazione dei posti sia in area medica sia in terapia intensiva, rispettivamente al 7,4 e 5,9% ma alcune regioni sono al limite della soglia critica".

Intanto, domani, lunedì 13 settembre, inizia un nuovo anno scolastico: torneranno sui banchi i ragazzi di dieci regioni italiane, mentre hanno già finito la prima settimana di rientro gli alunni della provincia di Bolzano. Le ultime scuole a riaprire saranno, il 20, quelle di Puglia e Calabria. La grande novità di settembre è l’obbligo del Green pass per tutto il personale scolastico, esteso anche a chiunque entri negli istituti, genitori e accompagnatori compresi. Ma il Governo è pronto ad estenderlo anche per altre categorie. Non solo, sta diventando sempre più concreta l'ipotesi dell'obbligo vaccinale: sono più di 10 milioni gli italiani sopra i 12 anni che non hanno fatto neanche la prima dose di vaccino, a 20 giorni dalla fine di settembre, scadenza per l'obiettivo 80% immunizzati. Nel frattempo, gli occhi sono tutti puntati sui dati del bollettino Covid odierno, in modo da tenere monitorato l'andamento della curva epidemiologica.

Green Pass, al via il nuovo decreto: cosa cambia. E le prossime tappe

Covid, bollettino Italia

Sono 4.664 i nuovi casi di Covid in Italia per 267.358 test tra molecolari e antogenici, 34 i decessi. Il tasso di positività è all'1,7% in leggero rialzo dall'1,5% di 24 ore fa. Ieri i casi erano stati 5.193 con 57 morti. Salgono i pazienti ricoverati in terapia intensiva (+12, 559 in totale), mentre scendono i ricoveri nei reparti ordinari (-5). I dimessi/guariti sono 4.349.160 con un incremento di 4.922 unita' nelle ultime 24 ore. La regione con il maggior numero di nuovi casi nelle ultime 24 ore è la Sicilia (885), seguita dal Veneto (465), Emilia Romagna (453), Lombardia (449), Toscana (431) e Campania (371).

Covid, bollettino Lombardia

Sono 449 i nuovi casi di Covid-19 in Lombardia, a fronte di 48.882 tamponi effettuati, di cui è risultato positivo lo 0,9%. Nelle ultime 24 ore sono morte 3 persone, per un totale di 33.953 decessi nella regione da inizio pandemia. Aumentano i ricoverati: nei reparti Covid ordinari sono 412, 10 più di ieri; mentre nelle terapie intensive i pazienti sono 60, 1 in più, a fronte di 5 ingressi del giorno. Gli attualmente positivi salgono a quota 11.502, 115 in più di 24 ore fa. I dimessi/guariti, infine, sono oggi 331. Per quanto riguarda le province, sono 147 i nuovi casi di Covid-19 nel territorio metropolitano di Milano. Segue la provincia di Brescia, che registra oggi 59 contagi. L'incremento è di 39 a Varese, di 34 a Monza e Brianza, di 24 a Lodi e Bergamo, di 19 a Pavia, di 17 a Mantova, di 15 a Lecco, di 13 a Como, di 10 a Cremona e di 5 a Sondrio.

Covid, le altre regioni

EMILIA ROMAGNA - Sono in calo i nuovi casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna e, per la prima volta da molti giorni, non si registrano nuovi decessi. In compenso tornano a salire leggermente le persone ricoverate. I nuovi casi sono infatti 453, individuati sulla base di 24.764 tamponi, fra molecolari e antigenici. Poco meno della metà, 202, sono asintomatici, trovati soprattutto grazie al contact tracing. L'età media dei nuovi positivi si aggira sui 40 anni. Mentre diminuiscono i casi attivi (sono circa 15mila, il 97% in isolamento domiciliare) salgono i ricoveri: in terapia intensiva ci sono infatti 45 pazienti, due in più di ieri e 398 (+8) negli altri reparti Covid.

MARCHE - Nelle Marche, oggi, sono stati individuati 130 nuovo casi di Covid-19, il 4,4% rispetto ai 2.979 tamponi processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi (ieri il rapporto era stato identico, con 124 casi su 2.794 tamponi); per il terzo giorno consecutivo e' in discesa il tasso di incidenza cumulativo su 100 mila abitanti ed ora e' a 62,80 (ieri era a 63,40). Lo si apprende dal bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale. Il totale dei positivi individuati dall'inizio della crisi e' salito a 112.335. Sono 83 i pazienti Covid-19 assistiti nei reparti ospedalieri delle Marche, 1 piu' di ieri, e 14 nei pronto soccorso (+3), in attesa di un posto nei reparti Covid-19. Nelle terapie intensive ci sono 24 pazienti. Nei reparti non intensivi sono in 35 (-4). Nelle Marche ci sono anche 3.244 persone in isolamento domiciliare (+3), mentre sono diventati complessivamente 105.952 i dimessi-guariti (+126). Nelle ultime 24 ore ci sono state due vittime correlate al Covid-19: il bilancio dall'inizio della crisi pandemica e' di 3.056 morti, 1.716 uomini e 1.340 donne.

TOSCANA - Sono 431 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle 24 ore in Toscana su 17.607 test di cui 8.631 tamponi molecolari e 8.976 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 2,45% (7,5% sulle prime diagnosi). Lo rende noto il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. Rispetto a ieri il numero dei contagi è sostanzialmente invariato (erano 429) a fronte di un numero inferiore di test (erano 19.924) mentre il tasso di positività è di poco aumentato (era 2,15%). 

UMBRIA - Cinque ricoverati in meno negli ospedali dell'Umbria, 53, secondo i dati aggiornati sul sito della Regione, sette nelle terapie intensive (dato stabile). Ci sono però altri due morti per il virus, 1.438 dall'inizio della pandemia. Nell'ultimo giorno sono stati accertati 86 nuovi casi e 142 guariti, con gli attualmente positivi ora 1.445, 58 in meno di sabato. Sono stati analizzati 1.563 tamponi e 6.418 test antigenici, con un tasso di positività sul totale dell'uno per cento (1,14 sabato). 

ABRUZZO - Oggi in Abruzzo 74 nuovi positivi (di età compresa tra 1 e 99 anni), eseguiti 2384 tamponi molecolari e 6742 test antigenici, 1 deceduto (si tratta di un 80enne della provincia di Chieti), 75405 guariti (+22), 2237 attualmente positivi (+51), 70 ricoverati in area medica (-2), 7 in terapia intensiva (+1), 2160 in isolamento domiciliare (+52). I nuovi positivi sono residenti in provincia dell'Aquila (23), Chieti (20), Pescara (4), Teramo (27). 

ALTO ADIGE - In Alto Adige sono 82 i nuovi casi di Covid-19 su 5.660 tamponi processati nella giornata di ieri. Il bollettino odierno non registra nuove vittime per un totale di 1.188 dall'11 marzo 2020, giorno del primo decesso riconducibile
al coronavirus in provincia di Bolzano. I pazienti covid ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 22 (3 in meno rispetto a ieri) mentre restano 7 quelli in terapia intensiva. Su 237.041 persone sottoposte a tampone molecolare, 50.238 sono risultate positive. Le persone testate positive ad un test antigenico sono 27.560. I guariti totali sono 75.599 mentre salgono le persone in quarantena che sono 1.977.

BASILICATA - In Basilicata, nella giornata di ieri sono stati processati 623 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 46 sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 67 guarigioni. Lo fa sapere la task force regionale. Attualmente sono 52 le persone ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane, di cui 4 in terapia intensiva. 

CALABRIA - Flettono ancora i nuovi contagi in Calabria, 229 (ieri erano 278) ma c'è un ricovero in più in terapia intensiva (18). Lievissima flessione del tasso di positività che è pari al 7,06% con 3.244 tamponi: nelle 24 ore precedenti era al 7,12%. Due i decessi, a Cosenza e Reggio, che portano il totale delle vittime a 1.353. Diminuiscono i ricoveri nei reparti di cura, -2 (159). Sono 208 i guariti ( 74.472) e 19 in più gli attualmente positivi (5.087); 20 i nuovi soggetti isolati a domicilio (4.910). In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti ammonta a 1.128.392 e le persone risultate positive al Coronavirus sono 80.912.

CAMPANIA - Dati in calo in Campania sul fronte Covid. Si registrano 371 positivi su un totale di 18.311 tamponi esaminati: il tasso è del 2,02% rispetto al 2,23% precedente. I morti sono cinque. In terapia intensiva ci sono 22 persone (una in più rispetto al dato precedente) e 341 quelle in reparti di degenza ordinaria (una in meno, erano 342). 

FRIULI VENEZIA GIULIA -  Oggi in Friuli Venezia Giulia su 2018 tamponi molecolari sono stati rilevati 60 nuovi contagi (tra cui 6 migranti/richiedenti asilo nell'area triestina) con una percentuale di positivita' del 2,97%. Sono inoltre 4.758 i test rapidi antigenici eseguiti dai quali e' stato rilevato 1 caso (0,02%). Nella giornata odierna non si registrano decessi; scendono a 10 le persone ricoverate in terapia intensiva e restano stabili i 44 ospedalizzati in altri reparti. Lo comunica il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute Riccardo Riccardi. Complessivamente i decessi ammontano a 3.809, con la seguente suddivisione territoriale: 816 a Trieste, 2.020 a Udine, 679 a Pordenone e 294 a Gorizia. I totalmente guariti sono 106.985, i clinicamente guariti 106 mentre le persone in isolamento sono 1.390. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono stati registrati complessivamente 112.344 contagi.

LAZIO - Oggi nel Lazio su 12.863 tamponi molecolari e 6.983 tamponi antigenici per un totale di 19.846 tamponi, si registrano 323 nuovi casi positivi (-39), -94 casi rispetto a domenica 5 settembre. Sono 5 i decessi (+2), 442 i ricoverati (-3), 62 le terapie intensive (+3) e 314 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 1,6%. I casi a Roma città sono a quota 146. Lo comunica in una nota l'Assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

LIGURIA - La Liguria registra altri 97 nuovi positivi, dei quali 22 a Imperia, 16 a savona, 22 a Genova, 13 nel Tigullio e 14 alla Spezia. Altri 10 risiedono in altre regioni. Oggi non si registrano morti. Negli ospedali ci sono 94 pazienti, tre più di ieri, di cui 9 in terapia intensiva. I guariti sono 143. 

PIEMONTE - Aumentano i ricoveri per Coronavirus in Piemonte. Sono 25 quelli in intensiva (+1), 190 quelli nei reparti ordinari (+9). L'Unità di crisi regionale registra nelle ultime 24 ore 228 nuovi casi, l'1,3% dei 17.753 tamponi eseguiti. Gli asintomatici sono 106. Nessun nuovo decesso, i guariti sono 156. Le persone in isolamento domiciliare sono 3.648, gli attualmente positivi 3.863. Dall'inizio della pandemia, dunque, il Piemonte ha registrato 379.347 positivi, i decessi rimangono 11.733, i guariti sono 363.751.

SARDEGNA -  In Sardegna si registrano oggi 76 ulteriori casi confermati di positivita' al Covid19, sulla base di 1.714 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 2.142 test. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 25, uno in piu' rispetto a ieri; i pazienti ricoverati in area medica sono 208, 12 in meno rispetto a ieri; 5.007 sono i casi di isolamento domiciliare, 184 in meno rispetto a ieri). Si registrano 3 decessi: un uomo di 61 anni e un donna di 89 anni, entrambi residenti nella Citta' Metropolitana di Cagliari, e un uomo di 90 anni residente nella provincia del Sud Sardegna.

SICILIA - Sono 885 i nuovi casi di Coronavirus in Sicilia, a fronte di 15.892 tamponi effettuati, su un totale di 5.994.498 da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 9 decessi (ieri 25) che portano il totale delle vittime, sull'isola, a 6.577. E' quanto si legge nel bollettino di oggi del Ministero della Salute. Il numero degli attualmente positivi in Sicilia e' di 26.190 (-65) mentre le persone ricoverate con sintomi sono 786, di cui 106 in Terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 25.298 pazienti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza ad oggi sono 255.944 (+94

VENETO - Sono 465 i nuovi casi Covid registrati in Veneto nelle ultime 24 ore secondo i dati forniti dalla Regione. Non si registrano decessi. I pazienti nei reparti ordinari sono 259 (+17), mentre nelle terapie intensive ci sono al momento 57 (invariato) degenti.