Quotidiano Nazionale logo
5 mar 2022

Serie B, la Cremonese batte il Brescia 2-1. Decide un guizzo di Di Carmine allo scadere

Tre punti più che preziosi alla squadra di Pecchia, a mani vuote le Rondinelle di Inzaghi

luca marinoni
Sport
Samuel Di Carmine (Cremonese)
Cremonese vs Pisa
Campionato Serie BKT - 10a giornata
Cremona 28-10-2021
Stadio Giovanni Zini
foto Roberto Garavaglia/ag. Aldo Liverani sas/AGENZIA ALDO LIVERANI SAS
Samuel Di Carmine della Cremonese

Cremona - Un guizzo di Di Carmine su un invitante assist di Valeri a 3’ dal termine consente alla Cremonese di aggiudicarsi il sempre sentito derby con il Brescia. Il 2-1 finale, maturato dopo un incontro sempre combattuto ed intenso, consolida ulteriormente le ambizioni della squadra di Pecchia, mentre infligge uno stop da cancellare in fretta a quella di Inzaghi. Le due contendenti vogliono mostrarsi da subito meritevoli dei primi posti e iniziano da subito l’accesa sfida su ritmi elevati. Sono Karacic e Baez i primi a tentare la conclusione, ma senza riuscire a creare problemi alle opposte difese. Dopo un nuovo botta e risposta rimasto senza esito tra Ciofani, molto attivo nei primi minuti, e Bisoli, al quarto d’ora Fagioli serve Baez in ottima posizione, ma Joronen non si lascia sorprendere e riesce a fare sua la sfera. Il risultato si sblocca al 23’, con l’avanzato Cistana, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo si fa trovare al posto giusto per trafiggere Carnesecchi. Il vantaggio delle Rondinelle, però, è di breve durata. I grigiorossi non si demoralizzano e bastano 8’ perché il punteggio torni in parità grazie a Gaetano, che addomestica al meglio un lancio dalle retrovie di Carnesecchi e si incunea nella difesa biancazzurra, scagliando la splendida conclusione che vale l’1-1.

L’incontro si mantiene piacevole e ricco di capovolgimenti di fronte. Nel finale del primo tempo si rendono pericolosi Palacio e Zanimacchia, ma il punteggio non muta. L’ultimo guizzo prima dell’intervallo è di marca locale, con una veloce ripartenza di Baez che rimane però senza sbocchi. La ripresa si apre con una insidiosa conclusione di Baez che si perde di poco a lato, mentre al 9’ Palacio tenta il colpo vincente di testa, ma Carnesecchi non si lascia sorprendere. Le due contendenti non si risparmiano e continuano a studiare il colpo in grado di fare la differenza. Dapprima è Sernicola a lanciarsi in un prolungato spunto personale, ma il tiro finale termina a lato. Ancora un botta e risposta ravvicinato alle soglie del 20’. Dapprima una sventola di Rafia non inquadra di poco il bersaglio, mentre subito dopo Proia manda alto di testa. Al 23’ ci prova ancora Baez, ma il suo tiro-cross attraversa l’area piccola degli ospiti senza che né Rafia né Di Carmine riescano a deviare il pallone. Un minuto più tardi tocca a Leris mettersi in proprio per cercare il guizzo che fa la differenza, ma il suo servizio conclusivo viene spedito sopra la traversa da Tramoni. Con il passare dei minuti l’1-1 sembra destinato a diventare il risultato definitivo di un derby combattuto ed equilibrato, ma al 42’ Valeri serve un invitante assist a Di Carmine, che è bravo a sfuggire al controllo dei difensori biancazzurri e a depositare in rete la palombella che batte Joronen e vale una vittoria più che preziosa. La squadra di Inzaghi cerca di reagire, ma il punteggio rimane immutato nei restanti minuti e il triplice fischio dell’arbitro può così dare il via alla gioia della formazione di Pecchia per i tre preziosissimi punti conquistati, mentre al Brescia, rimasto a mani vuote, non resta che recriminare sul gol decisivo subito in piena zona Cesarini.

Cremonese-Brescia 2-1 (1-1)

Cremonese (4-2-3-1): Carnesecchi 6; Sernicola 6,5, Bianchetti 6 (40’ pt Meroni 6), Okoli 6, Crescenzi 6 (1’ st Valeri 6,5); Bartolomei 6 (30’ st Gondo 6), Fagioli 6; Zanimacchia 6 (18’ st Rafia 6), Gaetano 6,5, Baez 6,5; Ciofani 6 (18’ st Di Carmine 6,5). A disposizione: Ciezkowski; Sarr; Casasola; Ravanelli; Buonaiuto; Valzania; Politic. All: Fabio Pecchia 6,5.
Brescia (4-3-2-1): Joronen 6; Karacic 6, Mangraviti 6, Cistana 6, Pajac 6; Bisoli 6, Van de Looi 6 (1’ st Proia 6), Bertagnoli 6 (44’ st Bianchi sv); Lèris 6 (28’ st Ayé 6), Palacio 6,5 (21’ st Tramoni 6); Bajic 6 (1’ st Moreo 6). A disposizione: Andrenacci, Perilli; Pepetti; Sabelli; Huard; Behrami; Jagiello. All: Filippo Inzaghi 6.
Arbitro: Giovanni Ayroldi di Molfetta 6.
Reti: 23’ pt Cistana; 31’ pt Gaetano; 42’ st Di Carmine.
Note: ammonizioni: Van De Looi; Leris; Di Carmine; Gondo – angoli: 3-4 – recupero: 1’ e 4’ - spettatori: 9.098.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?