Carabinieri di Cremona
Carabinieri di Cremona

Cremona, 5 maggio 2018 -  “Dammi i soldi o rivelo a tutti come passi le tue serate”. Suonavano così le minacce di F.N., 25enne tunisino, residente a Venezia, pluripregiudicato e habituè del piazzale della Centrale del Latte a Cremona, luogo di incontri omosessuali.

A denunnciarlo un 60enne di Cremona, sagrestano in una parrocchia della città che F.N.ha causalmente incontrato proprio nel piazzale della Centrale del Latte a fine aprile. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della compagnia di Cremona guidati dal maggiore Rocco Papaleo, i due si sarebbero incontrati per caso: il 60enne stava fumando una sigaretta in macchina, mentre il 25enne si è avvicinato per chiedere di accendere. Il sagrestano è sceso dall'auto, ma frugando in tasca per cercare l'accendino ha fatto cadere il cellulare, raccolto immediatamente dal tunisino che probabilmente sapeva quale attività svolgesse il 60enne e subito lo ha minacciato di contattare qualcuno dalla rubrica per raccontare che luoghi frequentasse. Il 60enne ha avuto paura, ha consegnato 1.500 euro al tunisino che continuava a minacciare: a quel punto il sagrestano ha raccontato tutto ai carabinieri presso i quali ha presentato denuncia. Il giovane è stato quindi fermato dopo che aveva ricevuto dalla sua vittima altri 150 euro.