Agenti dell polizia locale osservano un tratto del fiume Po nei pressi di Cremona
Agenti dell polizia locale osservano un tratto del fiume Po nei pressi di Cremona

Cremona, 25 novembre 2019 - Il Po continua a crescere nei livelli e a Cremona il livello di attenzione nelle ultime ore è stato elevato da arancione a rosso. Il fiume alle 17 ha toccato i 3,5 metri sopra lo zero idrometrico alla stazione di rilevamento Aipo sotto il ponte in ferro che porta in provincia di Piacenza. La piena in arrivo dal Piemonte dovrebbe portare il livello del Po intorno ai 4,3 metri sopra lo zero. Il sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti, ha così emesso un'ordinanza di chiusura di tutte le strade più vicine al  corso del fiume nell'area golenale. Case e aziende agricole ono state invitate "a mettere in atto tutti gli accorgimenti necessari a mettere in sicurezza le strutture e, nel caso, a predisporre una eventuale evacuazione". Stessi accorgimenti per
gli altri comuni sull'asta del Po verso sud. 

In mattinata i soci della Canottieri hanno dovuto mettere in sicurezza le zattere, mentre già il fiume iniziava a ricoprire la zona. Mentre la notte scorsa è stata sommersa l'area del Flora e del Dlf e la zona sotto il ponte. L'Aipo ha diramato a Cremona la previsione che l'allarme superi la soglia 2 di criticità (moderata, colore arancione) e resti anche domani nei valori del livello 2 (tra 3.20 e 4.20 metri sopra lo zero idrometrico). Attualmente il Po, che cresce al ritmo di 10 centimetri l'ora, ha raggiunto i 3,10 metri sopra lo zero idrometrico. 

Nel tratto mantovano del fiume, la piena è prevista a partire da questa sera nel Viadanese per scendere poi verso Sermide. Intanto, il Comune di Viadana ha emesso un'ordinanza di chiusura delle golene che sarà attiva sino a
domani. Allarme anche per gli affluenti, con il Chiese che in alcuni punti ha allagato le campagne circostanti.