Cremona, rubava la corrente ai vicini per coltivare canapa: arrestato 38enne

L’uomo era finito ai domiciliari dopo un'incursione dei carabinieri nel 2020, durante la quale era stata trovata la piantagione e i collegamenti elettrici abusivi

Auto dei carabinieri
Auto dei carabinieri

Cremona, 16 maggio 2023 – Un 38enne è stato arrestato dai carabinieri delle stazioni di Soresina, nel Cremonese, in esecuzione di un decreto emesso dal tribunale di Cuneo.

L'uomo, che era già sottoposto alla misura della detenzione domiciliare, dovrà scontare in carcere una pena residua di un anno di reclusione. Le condanne per cui è scattato il provvedimento sono intervenute negli anni 2019 e 2020, diventate definitive ed esecutive con la determinazione della pena, per i reati di furto aggravato e coltivazione di piante di stupefacenti, avvenuti in provincia di Cuneo.

I carabinieri della zona erano entrati in una sua abitazione perché risultavano dei collegamenti abusivi alla rete elettrica. Una volta entrati in casa, hanno scoperto una piantagione abusiva di canapa indiana di quasi 650 piante. Era stata predisposta una vera e propria serra composta da lampade per illuminazione, impianti di irrigazione e fertilizzazione e impianti di aerazione in ogni stanza della casa. Inoltre, era stato accertato che si era collegamento abusivamente alla rete elettrica e, di conseguenza, è stato accusato anche di furto aggravato.