I medici cubani giunti in Italia per l'emergenza Covid-19
I medici cubani giunti in Italia per l'emergenza Covid-19

Crema (Cremona), 23 marzo 2020 - "Secondo me solo l'ebola era più grave di questo coronavirus". Lo ha detto all'Ansa  Leonardo Fernandez, uno dei medici cubani scelti per la missione nell'ospedale da campo di Crema. Medico intensivista di 68 anni, Fernandez parla dall'alto di una lunga  esperienza di emergenze internazionali, fra cui terremoti, tsunami e l'epidemia di febbre emorragica in Liberia.

"Arriviamo qua per aiutare, aiutare e aiutare - dice - resteremo il tempo necessario per risolvere l'emergenza, e lo decideranno lo Stato italiano e quello cubano, che lavorano in piena collaborazione. Ma sono sicuro che vinceremo contro il Covid-19, non ho dubbi. Per ora la difficoltà più grande - ha aggiunto con una battuta - è il freddo: noi siamo abituati a 28-30 gradi, ma supereremo anche questo". A questo proposito, il sindaco di Crema Stefania Bonaldi si sta mobilitando per trovare vestiti adatti ai medici e infermieri cubani arrivati nell'ospedale. La task force atterrata a Malpensa infatti aveva solo vestiti estivi e il Comune si sta mobilitando per trovare soluzioni. "Abbiamo lanciato un appello per raccogliere giubbotti e maglioni e c'è una grande risposta - ha spiegato il sindaco -. prime fra tutte Crema Calcio 1908 e Volley 2.0 che hanno consegnato già giubbe e felpe per un primissimo equipaggiamento agli operatori". E Coop Lombardia ha comunicato una donazione di 55 giubbotti e maglioni.