Capergnanica, 2 settembre 2016 - Da ascensorista a creatore di moda. La storia di Andrea Tosetti, 34 anni di Passarera, piccola frazione di Capergnanica, è affascinante e racconta di un giovane perito meccanico votato a riparare gli ascensori che la crisi vede tagliato dal suo posto di lavoro e che si reinventa e diventa in pochi anni insegnante di taglio e cucito e creatore di moda con tanto di modelle e sfilata di moda milanese.

Tutto comincia nove anni fa con la crisi dell’azienda dove Andrea Tosetti lavora. Va in cassa integrazione e, per riempire il tempo, si iscrive a un corso per imparare taglio e cucito all’istituto professionale Marazzi di Crema. Due anni danno ottimi risultati, tanto che al termine il giovane sarto da allievo diventa insegnante per altri due anni e poi decide di prendersi una seconda maturità, presentandosi agli esami per diplomarsi in moda. Il titolo di studio arriva nel 2013 e a quel punto nasce l’idea di provare a lavorare in questo campo. Il nostro sarto manda curriculum e idee alle case di moda e riesce a trovare commissioni e collaborazioni. Ma in contemporanea, insieme con la moglie Vera, sua collaboratrice nella fase organizzativa, pensa di mettere a frutto la sua esperienza, organizzando corsi per chi volesse imparare l’arte di crearsi i vestiti. A Passarera c’è un edificio che una volta era adibito a scuola e che non veniva più utilizzato. Tosetti parla con l’amministrazione e ottiene di poterlo utilizzare per i suoi corsi, a patto che la sistemazione dei locali sia a sue spese. «Ho cominciato all’inizio dell’anno sistemando l’edificio e lanciando i corsi di taglio e cucito con il marchio Sewing Lab che hanno avuto immediato successo. Una trentina di persone si sono iscritte. Il corso dura da 5 a 40 ore, secondo il grado di preparazione che si vuole acquisire e al termine l’allievo saprà creare un vestito e realizzarlo».

Ma non finisce qui, perchè Tosetti fonda la Sewing collection, una serie di abiti che disegna e realizza e domenica scorsa a Linate ha fatto sfilare dieci modelle che indossano i suoi capi della collezione autunno-inverno, che chiama Double in flower, suscitando parecchio interesse che si tramuta in contatti che porteranno lavoro.