Quotidiano Nazionale logo
12 mar 2022

A processo per un bacio nella cella frigorifera

A processo, davanti al Tribunale Collegiale di Como, è finito con l’accusa di tentata violenza sessuale, per aver costretto ad aprile 2019 una collega a "subire atti sessuali", cercando di baciarla dopo averla sorpresa all’interno di una cella frigorifero del supermercato in cui lavorano entrambi, mentre pronunciava una frase volgare. Alessandro Bellet, 46 anni di Lazzate, fermamente deciso a negare di aver commesso quel gesto, ha deciso di andare a dibattimento, l’udienza è stata fissata per fine mese, l’uomo per chiarire la sua posizione e cercare di confutare l’accusa di tentata violenza porterà una serie di testimoni a sua difesa.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?