La Dea spreca, il Renate no. Doppio Jimenez, non basta

A Caravaggio finisce 2-2 la partita che era stata rinviata per nebbia. Punto prezioso per la squadra brianzola che si tiene lontana dalla zona calda .

La Dea spreca, il Renate no. Doppio Jimenez, non basta

La Dea spreca, il Renate no. Doppio Jimenez, non basta

CARAVAGGIO (Bergamo)

Quattro gol e tante emozioni al Comunale di Caravaggio nel recupero della 23esima giornata del girone A di serie C tra Atalanta under23 e Renate terminato 2-2. Pareggio che va stretto alla squadra orobica, reduce da due vittorie consecutive contro AlbinoLeffe e Alessandria, che non è riuscita a chiudere un match che dopo 53 minuti, sul 2-0 per i bergamaschi grazie ad una doppietta del 21enne fantasista spagnolo Kaleb Jimenez, sembrava già chiuso.

Primo tempo tutto di marca orobica (con una rete ospite segnata da Sorrentino è annullata per offside) con occasioni nitide per Ghislandi e Diao, con il portiere ospite Ombra bravo a respingere, fino al 24’ con il vantaggio della squadra di Modesto, con una punizione ‘alla Koopmeiners’ pennellata dal talento iberico classe 2003 arrivato a fine gennaio dal Vicenza e sempre titolare nelle quattro gare disputate finora con la baby Dea. Poi altre occasioni per i bergamaschi fino al raddoppio sempre di Jimenez, dopo una combinazione in area con Capone al 53’. Dea che non ha trovato il tris pur collezionando occasioni neutralizzate dal solito Ombra e Renate bravo a crederci, trovando nuova linfa dai cambi decisi da mister Colombo. Proprio il neo entrato Paudice al 72’ ha riaperto la gara con una doppia conclusione personale, con Vismara bravo ad opporsi al primo tiro ma punito sul successivo tap in. Poi all’82’ il pareggio da corner di Sorrentino, alla nona rete stagionale, con un’incornata per il 2-2. Con doccia fredda per la Dea che nel finale non è riuscita a trovare lo spunto per la terza rete fallita troppe volte in precedenza. Punto buono per il Renate che a quota 33 punti si tiene lontano dalla zona calda. All’Atalanta invece non riesce l’aggancio al quarto posto.