Guidi Bertolaso a Brescia
Guidi Bertolaso a Brescia

Brescia -  “Entro metà luglio tutti i bresciani saranno vaccinati”. E' la promessa del commissario straordinario della Regione Lombardia per l’emergenza Coronavirus, Guido Bertolaso, durante un vertice con il prefetto, il sindaco di Brescia Emilio Del Bono, il presidente della Provincia e le altre autorità. Bertolaso ha spiegato anche di ritenere che “a breve si ripartirà con le somministrazioni di AstraZeneca”, perché “non ci sono riscontri della sua pericolosità”.  "E' un vaccino testato, somministrato a più di 15 milioni di persone in Inghilterra. Mia figlia - ha aggiunto - vive in Inghilterra e lo farà. Non ci sono riscontri che il vaccino AstraZeneca abbia causato morti".

Resta ancora da capire, invece, se i cittadini godranno della priorità vaccinale chiesta dal primo cittadino alla Regione e al governo presieduto da Mario Draghi. Intanto, Bertolaso ha annunciato un’accelerazione complessiva con l’avvio delle vaccinazioni h24, utilizzando tutte le fiale disponibili e arrivando al termine dell’immunizzazione degli over 80 “entro Pasqua”.

Riguardo la campagna di immunizzazione, è intervenuto anche Claudio Sileo, direttore di Ats Brescia. "Come quantità di vaccinazioni siamo quelli che stanno vaccinando di più. C’è già un’attenzione particolare su Brescia: sono arrivate 20mila dosi extra di vaccino Moderna che non erano previste. Per quanto riguarda gli over 80, siamo al 90% dei vaccinati in alcuni Comuni, mentre in città siamo a seimila". E ha proseguito: "Il centro Fiera è l’ultimo e decisivo hub in una programmazione già avviata e che è già partita a Iseo e Chiari, in quattro centri di Asst del Garda, in via Morelli, al Freccia Rossa, a Roncadelle e a Sarezzo. Certo, Brixia Forum ha una posizione strategica anche dal punto viabilistico per tutta la provincia. Inoltre, abbiamo già un accordo con i privati per consentire loro di accedere con gli ambulatori»".