Il capitano della Fiorentina Davide Astori
Il capitano della Fiorentina Davide Astori

Bergamo, 4 marzo 2018 - Il mondo del calcio per la scomparsa di Davide Astori. Il trentunenne difensore centrale e capitano della Fiorentina è stato trovato morto in un albergo a Udine dove era in ritiro con i viola per la partita che avrebbe dovuto disputare allo Stadio Friuli. In segno di lutto, oggi sono state rinviate tutte le partite. La morte del giovane calciatore ha gettato nello sconforto soprattutto il mondo calcistico bergamasco, dove Astori ha mosso i suoi primi passi. Dopo la conclusione della trafila nelle giovanili del Milan, Astori ha spiccato il volo con la serie A.

Davide Astori è nato il 7 gennaio del 1987 a S. Giovanni Bianco, in provincia di Bergamo, ha tirato i primi calci ad un pallone nel Ponte S. Pietro. Proprio nelle fila della conosciuta società bergamasca il piccolo Davide ha avuto modo di mettere in mostra ben presto le sue qualità. E' passato così poco tempo che Astori, seguito dallo sguardo compiaciuto dei dirigenti del Ponte e dei famigliari ha spiccato il gran balzo verso il Milan, dove ha completato la sua crescita come giocatore e come uomo. Agli esordi della sua prestigiosa carriera Astori ha avuto modo di farsi conoscere ed apprezzare anche dagli appassionati cremonese, maturando un'esperienza nel Pizzighettone prima di spiccare il gran balzo verso il Cagliari che lo ha fatto entrare definitivamente nel grande calcio. Personaggio schivo e sempre molto legato alle sue origini, Astori ha saputo conservare vincoli profondi con la terra bergamasca che oggi piange questo suo figlio “strappato” davvero troppo presto insieme alla moglie Francesca e alla figlioletta Vittoria.

HA COLLABORATO LUCA MARINONI