FABRIZIO CARCANO
Atalanta

Atalanta, che rinascita per Charles De Ketelaere: ha ritrovato il gol anche con il Belgio

Gasperini ha rivitalizzato il talento belga che non segnava in nazionale da 23 mesi

Charles De Ketelaere

Charles De Ketelaere

Bergamo, 13 settembre 2023 – Un anno intero senza segnare in campionato, quasi due anni senza segnare in nazionale. E ora il suo primo gol in serie A e la sua seconda rete con il Belgio, in appena tre settimane. L’Atalanta ha resuscitato calcisticamente il talento appannato di Charles De Ketelaere in appena 25 giorni.

Il 16 agosto l’arrivo a Bergamo dopo una trattativa complicata e laboriosa, il 20 agosto il primo gol in Serie A all’esordio in nerazzurro a Reggio Emilia contro il Sassuolo, due settimane dopo il primo assist contro il Monza, ieri sera la rete con i Diavoli Rossi nel facile 5-0 contro l’Estonia a interrompere un digiuno che si protraeva dal 10 ottobre 2021.

A soli 22 anni De Ketelaere sembra vivere una seconda vita calcistica, da talento smarrito con il Milan a talento ritrovato grazie alla miracolosa cura del maestro Gian Piero Gasperini e all’ambiente rivitalizzante dell’Atalanta.

Nulla di nuovo sotto il cielo nerazzurro di Bergamo. Gasp negli anni, tra i tanti giocatori migliorati, ha dato continuità a un Ilicic che nei primi sette anni in Italia viaggiava ad un media di 7 gol a stagione, cifra raddoppiata con la Dea con 13 gol di media nel primo triennio (prima della crisi personale che dal luglio 2020 ha poi spento il talento sloveno), ha portato Muriel e Zapata, che in 5 stagioni italiane non avevano mai superato gli 11 gol, a segnarne rispettivamente 22 e 23, ha rilanciato un Pasalic che sembrava a soli 23 un talento perduto, ha trasformato un Lookman da 12 gol in sei anni in un cannoniere da 14 gol in una singola annata.

Nulla di nuovo dunque, ma l’effetto Atalanta su De Ketelaere è stato prodigioso, tanto da riportarlo a fare bene e a segnare in una nazionale ricca di talenti come quella belga, con una concorrenza offensiva altissima. Ora la sfida di Gasperini sarà quella di dare continuità di rendimento al gioiello ex Bruges ed ex Milan.

Il primo banco di prova sarà il prossimo ciclo da sette gare in tre settimane, con la prime due partite di Europa League contro i polacchi del Rakow e poi a Lisbona contro lo Sporting. De Ketelaere potrebbe essere titolare già domenica al Franchi contro la Fiorentina, in tandem offensivo con Scamacca e avere poi altre occasioni nelle due gare successive casalinghe contro Rakow e Cagliari.

Il belga classe 2001 sta crescendo in termini di condizione fisica e sta ritrovando fiducia e convinzione. Come ha spiegato lui stesso qualche giorno fa dal ritiro della nazionale belga: “Con l’Atalanta sto giocando più alto, più vicino alla porta, dove posso diventare di nuovo la migliore versione di me stesso. L’anno scorso invece ero un centrocampista offensivo. Non aver mai segnato è stato un problema: la gente chiede gol e assist, non guarda soltanto alla prestazione”.  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su