Atalanta subito al lavoro dopo il ko a Cagliari: la Dea si prepara alla sfida con il Liverpool

Il centrocampista Ederson sprona la squadra: “Ora dobbiamo subito rialzare la testa e sappiamo che sarà una partita difficile”

Ederson Jose' dos Santos

Ederson Jose' dos Santos

“Ora dobbiamo subito rialzare la testa e pensare solo al Liverpool”. All’indomani della sconfitta per 2-1 a Cagliari il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini ha subito rimesso al lavoro la sua squadra con una seduta di allenamento al centro sportivo di Zingonia: lavoro di scarico per chi ha giocato ieri in Sardegna e lavoro completo per chi non ha giocato o è entrato nel finale. A spronare il gruppo a ripartire subito è stato invece il 24enne centrocampista brasiliano Josè Ederson.

Che in un’intervista rilasciata al sito ufficiale nerazzurro non ha girato intorno ai discorsi, ammettendo la brutta prestazione offerta alla Unipol Domus domenica pomeriggio. “Nessuno si aspettava questa sconfitta, purtroppo dopo essere andati in vantaggio abbiamo un po’ smesso di giocare. Siamo partiti bene, abbiamo fatto l’1-0 e abbiamo pensato che si potesse aprire la partita. Loro hanno reagito subito, hanno messo gambe e forza e invece noi li abbiamo persi quasi tutti”.

Ora la Dea è già settata sulla prestigiosa trasferta ad Anfield Road. “La cosa bella – ha ricordato Ederson – è che per fortuna in campionato abbiamo ancora tante partite e possiamo rimontare. Ora dobbiamo subito rialzare la testa: abbiamo da affrontare il Liverpool e sappiamo che sarà una partita difficile. Dovremo rivedere la partita di Cagliari e vedere quali errori abbiamo commesso, ci servirà”, ha chiosato il mediano atalantino.

Che nelle prossime partite dovrà fare gli straordinari: dopo Liverpool dovrà poi giocare titolare sicuramente anche lunedì sera in casa contro il Verona, per via della squalifica del ‘gemello’ di reparto Marten De Roon.

“Dobbiamo avere la forza mentale perché abbiamo tante partite belle da giocare. Siamo alla fine e siamo in corsa su tutto, dobbiamo avere la mentalità giusta e la tranquillità che serve. Dobbiamo rimontare in Coppa Italia, in campionato possiamo recuperare e con la giusta forza mentale possiamo arrivare a fare bene. Non dobbiamo avere fretta”, aveva spiegato domenica pomeriggio ai microfoni di Dazn lo stesso centrocampista brasiliano.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su