Il vicequestore aggiunto Angelo Lino Murtas
Il vicequestore aggiunto Angelo Lino Murtas

Treviglio (Bergamo), 15 aprile 2018 - Un lavoro  intenso e pieno di ottimi risultati quello svolto dal Commissariato di polizia di Treviglio nel 2017: parlano chiaro i dati segnalati in una tabella e resi noti dalla questura. Cominciamo dalle attività di servizio: oltre 700 interventi delle Volanti, cinquemila persone controllate, 4.748 i passaporti rilasciati e 117 i servizi di ordine pubblico esercitati. Per il dirigente del commissariato, vicequestore aggiunto Angelo Lino Murtas, i numeri sono importanti e sintomo di una presenza costante sul territorio, nonostante le difficoltà e nonostante i rischi di chiusura del presidio trevigliese paventati negli anni e pare ormai fortunatamente superati. Tra gli altri dati significativi, 37 le pattuglie straordinarie organizzate, 999 i posti di controllo, 769 i controlli di persone agli arresti domiciliari.

La polizia giudiziaria ha arrestato sei persone e ne ha denunciate a piede libero altre 74. I segnalati alla prefettura per uso di droga sono stati 8, sequestrati 108 grammi di stupefacenti e 3 tra armi e oggetti atti ad offendere. La polizia scientifica ha eseguito 71 sopralluoghi e 65 servizi di appostamento in occasione dell’ordine pubblico per varie iniziative.

Consistente l’impegno della polizia amministrativa: oltre al rilascio di 4.748 passaporti, sono state rilasciate 707 dichiarazioni di accompagno, 189 licenze per uso del fucile da caccia, 225 per i fucili da tiro a segno, 6 nulla osta per l’acquisto di armi, sei licenze per collezione di armi comuni, 9 carte europee per armi da fuoco e 11 licenze commerciali. Le chiamate al 112 inoltrate per competenza al commissariato di Treviglio sono state 863. A livello cittadino si registra un calo dei furti nelle case, mentre i reati in generale sono diminuiti del 7,73%. Nelle scorse settimane erano stati annunciati dei potenziamenti del personale di polizia nella Bergamasca. Si dovrebbe sapere a breve se qualcuno dei nuovi agenti sarà destinato al commissariato di Treviglio, che svolge un’opera preziosa nel territorio cittadino nell’ambito della sicurezza e di tutti i servizi di polizia, importanti per la comunità trevigliese e della zona.