La camera ardente di Roberto Bruni (De Pascale)
La camera ardente di Roberto Bruni (De Pascale)

Bergamo, 11 settembre 2019 - E' stata aperta questa mattina nella sala consiliare del Comune di Bergamo la camera ardente di Roberto Bruni, ex sindaco della città e negli ultimi anni presidente di Sacbo, dopo un trascorso anche da consigliere regionale lombardo del Pd. 

Avvocato e socialista della prima ora, Bruni è morto ieri all'età di 70 anni, compiuti lo scorso aprile. Lascia la moglie Maria Teresa Rota, con la quale era sposato dal 1973, e le figlie Barbara e Federica. La camera sarà aperta nell'aula consiliare di Palazzo Frizzoni dalle 10 alle 20 di oggi, mercoledì 11 settembre e dalle 8 alle 14 di giovedì. Sempre giovedì alle 15 è invece in programma una commemorazione. Il Pd lombardo ha ricordato Bruni in una nota: "Tutto il Partito democratico della Lombardia è vicino alla famiglia Bruni per la scomparsa dell'amico e collega Roberto. Un uomo perbene, prima che un politico e amministratore capace. Un uomo del dialogo, misurato nei toni e nelle azioni, che ascoltava e sapeva cogliere le sfumature della nostra società. Ci mancherà molto, soprattutto in questi tempi urlati".