Rafforzato il presidio in stazione . Sono in arrivo altri undici militari

Aumento dei militari a Bergamo per la sicurezza: undici nuove unità si uniranno ai quindici già presenti alla stazione ferroviaria. Misura accolta positivamente per rafforzare la prevenzione e la percezione di sicurezza nella città.

Rafforzato il presidio in stazione . Sono in arrivo altri undici militari

Rafforzato il presidio in stazione . Sono in arrivo altri undici militari

Si arricchisce il contingente dei militari dell’esercito impiegati nella sorveglianza della stazione ferroviaria di Bergamo, uno dei punti più caldi per quanto riguarda la sicurezza in città. Altri undici soldati si aggiungeranno ai quindici già assegnati all’operazione ’Strade Sicure’ nel capoluogo orobico, per monitorare le zone sensibili della città. Dal prossimo 8 luglio, su disposizione del prefetto Giuseppe Forlenza, le pattuglie verranno impiegate dalle prime ore della mattinata all’interno della stazione ferroviaria, ma anche nelle vicine aree urbane più esposte ai fenomeni di delinquenza.

L’annuncio è stato dato nel corso della riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, che si è tenuta ieri in Prefettura. Nella circostanza il prefetto ha espresso la propria soddisfazione per l’aumento dei soldati, "che consentirà di rafforzare la deterrenza e la prevenzione, aumentando quindi la sicurezza in città. L’impiego delle forze militari fornirà inoltre un valido supporto alle attività delle forze dell’ordine sul territorio, rafforzando nel contempo, la percezione di sicurezza dell’intera comunità".

La presenza dei militari era stata più volte invocata dal centrodestra durante l’ultima campagna elettorale per la conquista della poltrona di sindaco. Soddisfatta del potenziamento della presenza dell’esercito la sindaca Elena carnevali: "Ringrazio il prefetto per la sollecitudine con cui si è provveduto a rimodulare l’attuale contingente. La presenza di unità delle forze Armate rappresenta un ulteriore elemento positivo per la sicurezza dei cittadini". Sempre nella giornata di ieri la Prefettura ha fornito il bilancio di questi primi sei mesi del 2024, in cui sono stati effettuati frequenti controlli straordinari nella zona della stazione.

Da gennaio a giugno sono state controllate in totale 2.403 persone, di cui 1.243 stranieri, 763 già schedati nella banca dati delle forze dell’ordine. Tra questi soggetti, 28 sono indagati e, in quanto a sanzioni amministrative, ne sono state comminate 29 per detenzione di sostanze stupefacenti, due per ubriachezza, un altro paio per porto d’armi senza licenza. Sequestrati anche 223 grammi di hascisc, 18 di cocaina e 0,48 di marijuana.

Michele Andreucci