Giovane disperato. Provvidenziale l’arrivo dei carabinieri

Ieri i carabinieri hanno salvato un aspirante suicida a Tresivio. Un graduato ha preso il ragazzo per un braccio e l'ha trascinato lontano dal baratro. È stato poi affidato ai sanitari e portato in ospedale.

Giovane disperato. Provvidenziale l’arrivo dei carabinieri
Giovane disperato. Provvidenziale l’arrivo dei carabinieri

Nella tarda mattinata di ieri i carabinieri hanno salvato un aspirante suicida a Tresivio. La pattuglia di turno del Norm della Compagnia di Sondrio è intervenuta a Tresivio per la richiesta d’intervento al numero di emergenza “112”, con la quale era stato segnalato un giovane a torso nudo sul tetto di una casa che minacciava di lanciarsi nel vuoto. I militari, vista la situazione di estrema gravità, dopo aver richiesto con urgenza l’invio di un’ambulanza e dei Vigili del fuoco per posizionare le reti di sicurezza, iniziavano a dialogare con il ragazzo che non desisteva. Un graduato, approfittando di una distrazione, riusciva a prenderlo per un braccio e a trascinarlo lontano dal baratro per affidarlo ai sanitari. È stato portato all’ospedale. M.Pu.