Busto Arsizio (Varese), 11 gennaio 2017 - Violenza sessuale, danneggiamento aggravato e lesioni personali: accuse pesanti per un trentenne pakistano residente a Busto Arsizio. L'uomo, disoccupato e regolare sul territorio italiano è stato denunciato dopo che il giorno di Natale aveva dato in escandescenze. Il giorno prima aveva conosciuto una donna marocchina di 35 anni residente a Busto Arsizio come lui e proprio a Natale aveva deciso di raggiungerla a casa sua. Lì l'ha aggredita con calci e pugni e l'ha immobilizzata sul letto tentando di violentarla. La donna, però, si è ribellata divincolandosi ed è riuscita a metterlo in fuga. Incubo finito? Per nulla, visto che mentre scappava il pakistano ha usato un bastone o un arnese simile per mandare in frantumi la finestra dell'appartamento della donna sfogando così la propria rabbia per quel rapporto non consumato. Sul posto sono subito arrivati i carabinieri e i soccorsi. La donna è stata poi portata in ospedale.