Saronno (Varese), 11 luglio 2017 - L'ultimo tratto di corso Italia, tra via Genova e via Carcano, cambia volto: sono iniziati i lavori per risolvere l’annoso problema dei tondelli delle piante che costeggiano i due lati della via principale di Saronno. Per lungo tempo le aiuole con gli alti alberi sono state al centro di numerose proteste innanzitutto per il problema della sicurezza.

Tanti anziani, ma anche qualche ragazzino, mettendo male il piede sono scivolati a causa del dislivello tra la pavimentazione e il terreno delle aiuole in cui sono messe a dimora le piante. Ma non solo: i tondelli rappresentano un problema anche per il passaggio di passeggini e sedie a rotelle. Inoltre c’è il tema della pulizia visto che tra le radici finivano per accumularsi mozziconi di sigarette, cartacce e altri rifiuti che rendevano necessari interventi di pulizia realizzati ad hoc da parte di Econord. Da qui la scelta degli assessorati all’Ambiente e ai Lavori Pubblici di intervenire prima con un’operazione tampone, il posizionamento di ghiaia per livellare il terreno ed evitare cadute e negli ultimi giorni con la soluzione definitiva. Si è scelto di posizionare un nuovo materiale, già ampiamente utilizzata in altre città, che da un lato permette il livellamento delle aiuole ma dall’altro non ostacola la naturale irrigazione e il benessere delle piante. Le nuove aiuole al momento transennate per permettere all’innovativo materiale di stabilizzarsi hanno suscitato molto curiosità tra i saronnesi. Malgrado i tanti pregi l’assessore Dario Lonardoni ne sottolinea un limite invitando i saronnesi a prestare attenzione: "Purtroppo questo materiale ha un punto debole, non è carrabile. Invitiamo pertanto chi utilizza quel tratto di corso Italia con automezzi di evitare di impegnare i tondelli per non danneggiarli".