Varese, 18 marzo 2017 - Era riversa in una pozza di sangue, il 9 marzo scorsoAntonella Lettieri, 42 anni, è stata trovata morta nella sua casa di Cirò Marina (Crotone), in Calabria. Uccisa con un corpo contundente, il giorno della Festa della Donna, l'8 marzo. Questa mattina,uno  striscione con parole dure, di disprezzo, nei confronti del presunto omicida è comparso davanti al municipio di Ferno, in provincia di Varese. "Tu Salvatore Fuscaldo, se vuoi salvarti l'anima, ti devi impiccare, sei un mostro". Queste le parole scritte con un pennarello su un lenzuolo bianco. 

L'uomo è un  cinquantenne bracciante agricolo di Cirò Marina (Crotone), fermato ieri con l'accusa di aver ucciso la vicina di casa. Le indagini sull'episodio sono affidate ai carabinieri di Busto Arsizio ( Varese). Nei comuni del varesotto sono molti i residenti originari della cittadina crotonese, tanto che domani, nel comune di Ferno, sarà fatta celebrare una messa in suffragio di Antonella Lettieri.