Morbegno (Sondrio), 13 maggio 2017 - Nell’ambito delle iniziative a sostegno dell’attività agricola, la Comunità Montana di Morbegno, così come nei due anni precedenti, anche per il 2017, garantisce contributi per coprire i costi derivanti dai trasporti in elicottero nelle zone di alpeggio. Una scelta obbligata per molti agricoltori, impegnati in zone non servite da una viabilità agro-silvo-pastorale né da teleferiche, che comporta ingenti costi che gravano sui bilanci delle piccole aziende zootecniche.

"Gli alpeggiatori, con il loro lavoro, assicurano il presidio dei territori d’alta quota che, come e più di altri, necessitano di una regolare manutenzione - spiega il presidente Christian Borromini - : il ruolo che svolgono è fondamentale e di pubblica utilità. Se vogliamo che questo presidio continui negli anni e che ogni estate venga rinnovata la tradizione delle produzioni casearie d’alpeggio servono atti concreti per sostenere l’attività degli agricoltori. Con questo intento, come Comunità Montana, abbiamo stanziato delle risorse per contribuire, quantomeno in parte, a coprire i costi per il trasporto in elicottero". I beneficiari, che dovranno presentare la domanda di contributo entro il 20 giugno prossimo, sono i caricatori d’alpe e i proprietari di bovini. Il trasporto in elicottero dovrà riguardare viveri, attrezzature e materiali per la gestione dell’alpeggio, il trasferimento a valle delle produzioni casearie e delle attrezzature, degli animali infortunati o delle carcasse. Il contributo verrà concesso fino al 50% della spesa ammessa che non potrà in ogni caso superare i quattromila euro.