Valdidentro, 11 agosto 2017 - Gli sfollati dell’Alta Valle sono già tornati nelle loro case e la situazione é costantemente monitorata anche dall’Amministrazione comunale di Valdidentro. Martedì sera i forti temporali hanno causato nuovi eventi franosi nel Comune dell’Alta Valtellina, ma già nella serata di martedì c’è stato il pronto intervento delle forze dell’ordine (vigili del fuoco e polizia locale); a Sant’Antonio, frazione di Valdidentro sopra Isolaccia, erano presenti il sindaco Massimiliano Trabucchi ed alcuni consiglieri comunali. Dopo i sopralluoghi effettuati mercoledí all’alba, sono iniziati subito i lavori di sistemazione per rimuovere il materiale franato.

"Le reti para-massi poste sopra l’abitato di Sant’Antonio sono state danneggiate dagli eventi e quindi ci si sta muovendo con la massima urgenza per ripristinarle - spiega il primo cittadino -. Permane la chiusura della via Sant’Antonio per consentire di lavorare in sicurezza durante lo sgombero del materiale dalle reti prima delle operazioni di ripristino. Le persone evacuate in via precauzionale martedì sera sono già rientrate nelle loro case. L'Amministrazione comunale e gli uffici stanno monitorando costantemente la situazione con attenzione verso le prossime condizioni meteo". E viene costantemente monitorata la situazione anche a Chiavenna, dove una colata di detriti, oltre mille metri quadri, ha investito la località Loreto, lungo una valletta secondaria della Valle Viola. "Il dramma dell’incendio sembra aver chiesto il conto con le piogge di questi giorni", ha scritto su Facebook il sindaco Della Bitta. Ancora fuori dalle abitazioni tre famiglie.