Godiasco Salice Terme, 10 ottobre 2017 - Richiedenti asilo coinvolti come volontari per la pulizia del torrente Staffora. Questa una delle ipotesi sorte oggi durante un tavolo di confronto tra il vice prefetto aggiunto Morrone, l'Ufficio territoriale di Regione Lombardia, Comitato locale della Croce rossa, rappresentanti dei Vigili del fuoco e dei carabinieri sulla possibilità dell'utilizzo del volontariato per la manutenzione del torrente Staffora. Gli interventi, con il supporto del Comune di Godiasco Salice Terme, della Croce rossa e dei volontari richiedenti asilo, saranno presto predisposti "per rispondere alle sollecitazioni dei Sindaci e della popolazione e in vista dell'approssimarsi della stagione invernale", comunica la Prefettura di Pavia, che precisa come si tratti di un progetto pilota "utilizzabile anche in altri tratti dello Staffora".